Home Coppe Europee EuroLeague Milano-Real Madrid a porte chiuse. Messina: “Necessario adattarsi a una situazione strana”

Milano-Real Madrid a porte chiuse. Messina: “Necessario adattarsi a una situazione strana”

0

In condizioni normali sarebbe stata una partita da tutto esaurito, invece l’emergenza medica la ridurrà ad una sfida a porte chiuse, senza pubblico, tutta da vedere ma solo attraverso la trasmissione televisiva di Eurosport 2 o Eurosport Player. Olimpia-Real Madrid è una sfida che affonda le proprie radici negli anni ’60 e anche se nelle ultime stagioni le “merengues” hanno sempre avuto la meglio, la cronaca delle gare parla di sfide spesso equilibrate in cui il Real – per vincere – ha dovuto dare il meglio, rimontare, combattere. E’ successo anche nella prima sfida di questa stagione a Madrid. E’ una settimana cruciale per l’Olimpia che ha bisogno di rimettersi in moto in EuroLeague e giocherà dopo 48 ore a Valencia. La settimana prossima a Milano arriverà l’Olympiacos: è decisamente il momento decisivo della stagione. Il Real Madrid ovviamente è un avversario tremendo: ha avuto un momento di difficoltà ad inizio stagione quando ha perso tre gare di fila, poi ne ha vinte 13 consecutive, ne ha perse altre tre e ha ripreso la marcia. A questa partita arriva cavalcando una striscia di cinque vittorie consecutive. Tra queste, i successi di Tel Aviv e Istanbul/Fenerbahce, quest’ultimo successo con 29 punti di scarto. Nella partita vinta con il Panathinaikos nell’ultimo turno, non hanno giocato il francese Fabien Causeur, l’ala Anthony Randolph e il playmaker Sergio Llull. Ma in termini di infortuni, l’Olimpia ha i suoi problemi: il playmaker Sergio Rodriguez, 13.2 punti e 5.5 assist di media, nell’ultima uscita a Kaunas ha riportato un problema muscolare e una distorsione alla caviglia sinistra. Si gioca dunque martedì 3 marzo alle 20.45.

Comunicato sulla disputa dell’incontro a porte chiuse

Comunicato sul rimborso dei biglietti per la partita Olimpia-Real Madrid

L’OLIMPIA – E’ tornata ad allenarsi domenica dopo il rientro da Kaunas. In settimana, dopo l’assenza dalla gara di Kaunas, è tornato disponibile Arturas Gudaitis. Non lo è invece Christian Burns. In Lituania, hanno avuto un impatto convincente Keifer Sykes e Drew Crawford. Il playmaker di Chicago ha prodotto la sua terza gara in doppia cifra, sta tirando con il 37.7% da tre ed ha stabilito il primo personale di assist con cinque. L’ala ha fatto il suo massimo di minuti e punti (13), giocando tanto in coppia con Vlado Micov. A Kaunas è rientrato anche Ricky Moraschini dopo sette partite di assenza.

COACH ETTORE MESSINA – “Giochiamo contro una squadra fantastica una partita da affrontare con grande senso di urgenza. Ovviamente sarà strano giocare a porte chiuse, quindi chi si adatterà meglio ad una situazione complicata avrà maggiori chance di spuntarla. Controllare i rimbalzi e difendere in modo efficace sui loro tiratori sarà fondamentale per provare a vincere”.

Ufficio Stampa Olimpia Milano