Home Coppe Europee EuroLeague Euroleague: al Fener di Melli e Datome il derby con il Bamberg di un buon Hackett

Euroleague: al Fener di Melli e Datome il derby con il Bamberg di un buon Hackett

0

Daniel Hackett Brose Bamberg

Il Fenerbahçe affrontava in casa un Brose Bamberg che naviga nelle parti basse della classifica di Euroleague con la necessità di ritrovare la vittoria in Europa dopo la pesante sconfitta rimediata sul parquet del l’Olympiacos la settimana scorsa. Alla fine si è imposta la logica e i padroni di casa hanno vinto 77-69.

A parte ovviamente l’Olimpia Milano, Fenerbahçe e Bamberg sono le due compagini più “italiane” della massima competizione europea, anche se quest’edizione del “derby azzurro” è stata vissuta un po’ in sordina, soprattutto per l’assenza del carismatico coach dei tedeschi Andrea Trinchieri, alle prese con il recupero dopo un’operazione alla schiena.

Nicolò Melli, ex di turno, era l’unico italiano a scendere in campo tra i titolari, in una prima parte d’incontro piuttosto brutta e dominata dai padroni di casa. Quando mancavano pochi minuti al termine del primo parziale entrava in campo anche Daniel Hackett da parte del Bamberg, e successivamente si vedeva anche Gigi Datome con i turchi. Una tripla del proprio Hackett avvicinava i tedeschi al -1 (12-11), ma poi Wanamaker ristabiliva i 3 punti di vantaggio. Il primo quarto terminava sul 16-13.

Daniel Hackett apriva il secondo parziale con un canestro dalla lunga distanza allo scadere, poi Gigi Datome segnava i suoi primi punti dalla lunetta. Lo stesso Datome trovava il primo canestro in gioco poco dopo, e il Fenerbahçe tornava a scappare nel marcatore coincidendo con Hackett in panchina per il Bamberg. Tornava in campo anche Melli, e anche lui rompeva il ghiaccio dalla linea dei tiri liberi con un 2/2. Le due squadre andavano negli spogliatoi sul 42-32.

Hackett e Datome in campo anche in avvio di ripresa, con Brad Wanamaker e Marko Guduric aumentando il vantaggio per i padroni di casa. Ci pensava Daniel Hackett a mantenere i campioni di Germania in partita, ma dall’altra parte Jan Vesely continuava implacabile. Quando Obradovic ributtava Nicolò Melli nella mischia a metà del terzo quarto, finalmente i tre azzurri coincidevano in campo, ma duravano poco, poiché Datome veniva richiamato in panchina. Nicolò Melli segnava dalla media distanza e Bobby Dixon sentenziava da oltre l’arco. Il risultato dopo 30 minuti di gioco era 61-48.

Due schiacciate consecutive del centro ceco permettevano al Fenerbahçe di restaurare il divario, mentre il Brose Bamberg provava a sparare tutte le sue cartucce, ma ormai non c’era più nulla da fare contro i campioni in carica, lanciati verso il 15º successo in Turkish Airlines Euroleague.

Jan Vesely è stato l’MVP incontrastato, con 26 punti, 11 rimbalzi e 36 di valutazione. Gli azzurri hanno dato il loro contributo: 7 punti e 4 rimbalzi per Gigi Datome e 4 punti, 3 rimbalzi e 2 assist  per Nicolò Melli da una parte e 11 punti e 2 assist per un buon Daniel Hackett dall’altra.