Italy in Euroleague – Il Fenerbahçe vince la battaglia di Barcellona

Gigi Datome non brillante ma vittoria del Fenerbahçe (Foto: Laura Cristaldi, Basket Utaly)
Gigi Datome non brillante ma vittoria del Fenerbahçe (Foto: Laura Cristaldi, Basket Italy)

Vittoria per 72-73 del Fenerbahçe di Gigi Datome e Zeljko Obradovic in quel di Barcellona contro il FC Barcelona Lassa; i turchi vincono così la seconda partita della rinnovata Eurolega con il minimo scarto.

Nelle prime fasi di gioco dell’incontro si è visto come Gigi Datome soffriva in marcatura sull’ala piccola del Barça Stratos Perperoglu, capace di andargli via due volte. I padroni di casa erano superiori sotto canestro con Ante Tomic, mentre il Fenerbahçe si affidava quasi ed esclusivamente al tiro dalla lunga distanza, con Bobby Dixon, quindi due volte Pero Antic e due volte Bogdan Bogdanovic capaci di realizzare triple. Obradovic era corso presto ai ripari, inserendo il correoso Kalinic al posto del proprio Datome, che rientrava verso la fine del quarto, mettendo a segno i primi e unici due punti della sua partita. Il primo quarto terminava con il Fenerbahçe avanti 19-21.

Come supplente del funanbolico Tyerese Rice, Bartzokas faceva affidamento al giovane Peno in cabina di regia, mentre Obradovic provava diverse soluzioni offensive giocando con gli uomini a disposizione per trovare la giusta combinazione per essere più pericoloso, appuntandosi alla moda delle “due torri”, facendo giocare contemporaneamente i suoi due uomini più alti: Epke Udoh e Jan Vesely. Il Barça giocava meglio come squadra, passandosi il pallone in velocità e facendo divertire il pubblico con extra-pass e un paio di schiacciate possenti di Joey Dorsey, mentre il Fenerbahçe sembrava meno organizzato, ma si manteneva più che vivo grazie alla precisione dai 6.75. Le due squadre andavano negli spogliatoi con il Fenerbahçe avanti 36-40.

Il Barça partiva più fresco nella ripresa, recuperando lo svantaggio, ma l’attento Sloukas rimetteva ordine tra i suoi. E mentre Datome guardava la partita dalla panchia, l’altro Luigi italiano in campo, l’arbitro Lamonica, insieme con i suoi collaboratori, accendeva l’ambiete con qualche decisione contestata dal partecipe pubblico di casa. Il proseguio del quarto è cresciuto per quanto riguarda l’intensità agonistica; è stato magari meno spettacolare dal punto di vista del puro gioco, ma estremamente combattuto, e conclusosi con il Fenerbahçe avanti 51-53, mentre Justin Doellman abbandonava il campo visibilmente dolorante a un ginocchio.

Gli ospiti partivano meglio negli ultimi dieci minuti, con canestro di Udoh e tripla di Bobby Dixon, mentre il Barça rispondeva con Rice. Un 3+1 del piccolo playmaker in forza al Feberbahçe riapriva la forbice del divario tra le due compagini a favore dei turchi. Un grande Tyrese Rice provava a riaprire l’incontro quando mancavano cinque minuti dalla fine, e un 2+1 di Perperoglou riavvicinava ulteriormente i blaugrana, ma Kalinic rispondeva dalla linea della tripla. Oleson ridava ali ai suoi, mentre l’ambiente si scaldava ulteriormente e Dorsey schiacciava con forza. La tripla di Rice quando mancavano due minuti riportava il Barça a un possesso palla di distanza (70-73), e due tiri liberi di Vezenkov permettevano ai blaugrana di portarsi sul -1. Confusione negli ultimi possessi palla da una parte e dall’altra e un errore tecnico madornale del Barça, incapace di commettere un fallo sull’ultimo pallone dei turchi, permetteva a questi di mantenere il possesso fino alla sirena e portarsi a casa l’agognata vittoria.

Il nostro Gigi Datome chiudeva una prestazione personale non brillantissima con 2 punti (1/2 in tiri di campo), 1 assist e 3 falli in 19 minuti di gioco.

FC Barcelona Lassa: Rice (19 punti), Perperoglou (14 punti), Tomic (12 punti, 8 rimbalzi)

Fenerbahçe Istanbul: Bobby Dixon (15 punti), Sloukas (14 punti, 4 assist), Bogdanovic (12 punti), Udoh (10 punti, 8 rimbalzi)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *