fbpx

Euroleague: Fenerbahçe stanco e svogliato, al Real Madrid il terzo posto

Fenerbahçe Real Madrid
I tifosi del Fenerbahçe si sono fatti sentire anche nella finale 3/4 posto – Laura Cristaldi (BasketItaly)

VITORIA – La partita che nessuno vuole giocare. La finale per il terzo/quarto posto della Turkish Airlines Euroleague 2018/19 ha visto le finaliste dell’anno scorso ancora faccia a faccia: Fenerbahçe e Real Madrid, ma la posta in gioco evidentemente non era la stessa. Alla fine si è imposto il Real Madrid per 75-94.

Gustavo Ayón si è messo in mostra con 8 punti nella prima metà del periodo, permettendo ai blancos di prendere un certo vantaggio, che Rudy Fernández ha arrotondato dalla linea della tripla. 16-24 per il Real Madrid dopo i primi dieci minuti di gioco. Marko Guduric e Jan Vesely hanno contribuito a ridurre lo svantaggio da parte del Fenerbahçe, che Kostas Sloukas dalla lunga distanza ha portato sul -4. I numerosi tifosi della squadra turca si sono fatti sentire, nonostante il Real Madrid giocasse praticamente in casa. Una tripla di Nicolò Melli ha portato avanti il Fenerbahçe per 32-31. L’azzurro, a segno anche dalla lunetta, ha poi commesso il suo terzo fallo. Sloukas ha riportato avanti i ragazzi di Obradovic per 40-38, e su questo risultato le due squadre sono andate all’intervallo.

Trey Thompkins ha aperto le danze nella seconda parte con una tripla, ma Melih Mahmutoglu non si è tirato indietro e ha riportato la partita in parità. Scambio di canestri fino al break del Real Madrid culminato da altre due triple di Thompkins. Il Fener non è rimasto a guardare, riportandosi avanti con Sloukas. Campazzo e Ayón hanno nuovamente ribaltato le sorti dell’incontro. Il terzo quarto si è chiuso con il Real Madrid in vantaggio per 63-69. La compagine allenata da Pablo Laso ha controllato l’incontro in avvio di ultimo quarto, lasciando il Fenerbahçe ancorato a quota 63 e raggiungendo un vantaggio in doppia cifra. Fabian Causeur ha permesso ai suoi di rompere la partita. Un fallo antisportivo fischiato a Guduric ha chiuso qualsiasi velleità di uno stanco Fenerbahçe, che ha gettato la spugna quando Erick Green ha dovuto abbandonare il campo in barella per un infortunio alla caviglia.

Gustavo Ayón è stato il migliore in campo per il Real Madrid con 23 punti (11/11 dal campo), 11 rimbalzi e 36 di valutazione. Eccellente anche Facundo Campazzo, con 12 punti, 15 assist e 34 di valutazione. Da parte del Fenerbahçe, da segnalare i 17 punti di Kostas Sloukas. Per Nicolò Melli 7 punti e 5 rimbalzi in 23 minuti in campo.