fbpx

Euroleague: Il Fenerbahçe rimonta e vince a Kaunas, Gigi Datome top scorer

Gigi Datome Fenerbahçe

Partita importantissima ed affascinante per il Fenerbahçe campione in carica sul parquet dell’autentica sorpresa di quest’edizione della Turkish Airlines Euroleague: lo Zalgiris Kaunas. In un match chiaramente dai due volti, si sono imposti i campioni in carica per 78-85. La squadra di Gigi Datome e Nicolò Melli conquista la qualificazione matematica ai Playoffs della competizione.

Nicolò Melli partiva in quintetto e metteva a segno i primi due punti per i suoi dalla lunetta; dopo una tripla di Nikola Kalinic e altri tiri liberi di Kostas Sloukas, lo Zalgiris prendeva le misure e con una serie di canestri consecutivi aumentava rapidamente il proprio vantaggio, chiudendo allo stesso tempo molto bene in difesa, e mettendo così in difficoltà gli uomini allenati da Zeljko Obradovic. Entrava in campo anche Gigi Datome, che realizzava una tripla, ma il Fenerbahçe non riusciva a mettere in atto la sua proverbiale difesa, e il primo quarto si chiudeva con gli uomini di Sarunas Jasikevicius avanti 24-17.

Il secondo parziale seguiva la stessa dinamica, con la compagine turca che faceva molta fatica ad avvicinarsi al ferro, mentre i padroni di casa segnavano con maggior fluidità, raggiungendo presto la doppia cifra di vantaggio. I tifosi locali, che avevano convertito il palazzetto in un’autentica bolgia, ci mettevano del loro con una forte pressione ambientale. Il Fenerbahçe provava a chiudere in difesa, e una tripla di Gigi Datome riduceva lo svantaggio al -9, ma Vasilje Micic riportava lo Zalgiris sul +11. L’hack a Vesely non sortiva gli effetti sperati: il ceco faceva 2/2 dalla lunetta e le due squadre andavano negli spogliatoi sul 40-31 per i baltici.

Difese a farla da padrone in avvio di ripresa, ma i due azzurri, prima Nik Melli e poi Gigi Datome, trovavano la maniera di perforare il muro verde, riaprendo la partita. I turchi si facevano più incisivi in attacco, permettendo loro di riavvicinarsi nel marcatore. Una schiacciata di Jordan Thompson riportava gli uomini di Obradovic sul -1, scatenando le ire di Jasikevicius per la scarsa intensità difensiva dei lituani, che comunque reagivano e andavano all’ultimo riposo sul 58-52.

Il primo canestro dell’ultimo quarto era per lo Zalgiris, ma rispondeva Sloukas dall’arco e Thompson metteva a segno un elaborato 2+1 che rimetteva il Fenerbahçe sul -2. Lo stesso centro segnava dalla media distanza trovando il pareggio, ma lo Zalgiris rispondeva subito. Nikola Kalinic trovava un acrobatico pareggio. Si lottava su ogni pallone. Nikola Kalinic e Jan Vesely confezionavano il canestro della giornata, con assist di schiena ad aggirare un avversario del serbo e potente schiacciata del ceco. Primo vantaggio turco sul 65-66. La difesa del Fenerbahçe era un’altra cosa e lo Zalgiris sembrava essere andato letteralmente in tilt. Un Jasikevicius indemoniato entrava in campo dopo un fallo fischiato ai suoi, ma Jan Vesely era insolitamente infallibile dalla lunetta. I lituani non si arrendevano, ma Kostas Sloukas castigata con una tripla micidiale, lo stesso playmaker greco confezionava un assist per Gigi Datome, che realizzava il canestro del +8 per i suoi e diventava il massimo marcatore con 14 punti. Lo show sulle panchine tra Jasikevicius e Obradovic valeva da solo il prezzo del biglietto; Micic non si arrendeva e segnava da tre, ma Gigi Datome realizzava dalla lunetta e il recupero di Melli metteva fine alle ostilità. Il Fenerbahçe stacca il biglietto per i Playoffs, raggiungendo CSKA ed Olympiacos.

  • Zalgiris: Paulius Jankunas (15 punti, 5 rimbalzi, 23 di valutazione), Kevin Pangos (14 punti, 4 assist), Vasilje Micic (11 punti, 5 assist, 3 rimbalzi)
  • Fenerbahçe: Gigi Datome (16 punti, 3 rimbalzi, 2 stoppate), Kostas Sloukas (15 punti, 5 assist, 2 rimbalzi, 21 di valutazione), Jan Vesely (13 punti, 4 rimbalzi), Nikola Kalinic (12 punti, 6 assist), Nicolò Melli (7 punti, 5 rimbalzi, 3 assist, 1 recupero, 1 stoppata)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *