Home Coppe Europee EuroLeague #Eurolega: al Barca serve l’overtime per battere un tostissimo Panathinaikos
#Eurolega: al Barca serve l’overtime per battere un tostissimo Panathinaikos

#Eurolega: al Barca serve l’overtime per battere un tostissimo Panathinaikos

0

Al Palau Blaugrana il Barcellona, senza la sua stella Nikola Mirotic risultato positivo al Covid, ospita il Panathinaikos.

Primo tempo molto equilibrato. Si parte con una palla persa per parte nei primi 20 secondi, ma i primi punti sono per gli ospiti, che vanno subito sul +4. Al terzo minuto, Brandon Davies cattura un rimbalzo offensivo su tripla sbagliata e insacca il primo canestro blaugrana.Le squadre sbagliano parecchio, anche grazie a delle ottime difese come le stoppate di Smits e Papagiannis o la rubata di Mitoglu. Ne approfitta il Pana grazie anche ad un gran Marcus Foster (già in doppia cifra nel primo quarto) che si porta fino al +11 a metà periodo. Sul 4-15 però si sveglia il Barça, che guidato da Roland Smits e Nick Calathes si riporta a -5.

L’inizio del secondo quarto arride ai catalani, che concretizzano i primi due possessi e grazie alla tripla di Calathes tornano in parità. Padroni di casa che in questa fase tirano benissimo da tre e si portano addirittura in vantaggio, ma vengono ancora ricacciati sotto dal solito Foster. In questa fase però nessuna delle due squadre riesce a prendere il largo, e si susseguono sorpassi e controsorpassi. 5 punti consecutivi di Kyle Kuric portano il Barcellona a +5, ma Sant-Roos e Mitoglu accorciano le distanze. Il Barça rimane a +1 all’intervallo lungo.

L’equilibrio non si spezza nemmeno nella ripresa. All’inizio è il Pana ha provare la fuga, ma i padroni di casa si riportano subito ad un’incollatura; ancora gli ospiti cercano L’accelerata decisiva portandosi addirittura a +11,  ma i blaugrana piazzano un 12-0 di parziale che valgono addirittura il controsorpasso. Sant Roos interrompe l’emorragia greca con la sua terza tripla di serata. I due liberi di Cory Higgins fissano a 58-58 il risultato quando manca un solo periodo da giocare.

Anche il quarto quarto è punto a punto. Il Barcellona si porta subito sul +4 ma vi è rimontato è superato dalla tripla di Nemanja Nedovic. Cory Higgins opera il controsorpasso ma è di nuovo Nedovic a rimettere avanti i greci. Si continua punto a punto fino alla fine. David dalla lunetta mette i canestri del +3 a 17 secondi dal termine, costringendo coach Vovoras a chiamare il time out per impostare l’ultimo attacco. E l’ultimo possesso utile si concretizza effettivamente in un viaggio in lunetta di Kaselakis che pareggia la contesa a 7 secondi dalla sirena e costringe al time out anche coach Jasikevicius. Cory Higgins fallisce la tripla del possibile successo e porta la partita all’overtime.

Ai supplementari la partita propende verso la squadra di casa, che si porta subito in vantaggio e, grazie ai 20 punti di Brandon Davies ed i 24 di Cory Higgins, porta a casa un sudatissimo successo.