Home Coppe Europee EuroLeague #Euroleague2021 – Bayern Monaco e Alba Berlino, le imprevedibili tedesche
#Euroleague2021 – Bayern Monaco e Alba Berlino, le imprevedibili tedesche

#Euroleague2021 – Bayern Monaco e Alba Berlino, le imprevedibili tedesche

0

L’1 ottobre inizierà la stagione 2020-2021 di Turkish Airlines EuroLeague e in attesa dell’evento BasketItaly ha pensato alla presentazione delle 18 squadre partecipanti. Dopo le squadre russe, il Maccabi, l’Asvel, lo Zalgiris e la Stella Rossa, ora è il turno delle squadre tedesche: Bayern Monaco e Alba Berlino.

F.C. BAYERN MONACO

Per il Bayern Monaco, la passata stagione di Turkish Airlines EuroLeague, non conclusasi per la pandemia da Coronavirus in corso, ha segnato la fine di un ciclo. Se ne sono andate quasi tutti gli uomini più importanti, da Greg Monroe a Maodo Lo, da Danilo Barthel a Petteri Koponen e Mathias Lessort.

La stagione 2020-2021 sarà quindi un nuovo inizio, con l’insediamento, nello staff tecnico, del coach italiano Andrea Trinchieri e del suo assistente Adriano Vertemati.

A rinforzare la cabina di regia di TJ Bray e Zan Mark Sisko e il reparto guardie di Nihad Dedovic e Diego Flaccadori, sono arrivati l’ex Olympiacos Wade Baldwin, l’ex Ludwigsburg Nick Weiler-Babb e un gradito rientro, quello di Robin Amaize, da Oldenburg.

Sono molte le riconferme nel ruolo di esterno, come Vladimir Lucic, Paul Zipser, Alex King e il nostro connazionale Sasha Grant, mentre, come centro, è sopravvissuto il solo Leon Radosevic. Un importante punto di riferimento in area sarà l’ex Khimki e Fenerbahce Malcolm Thomas, coadiuvato da due vecchie conoscenze del campionato italiano come JaJuan Johnson, ex Pistoia e Cantù e Jalen Reynolds, ex Reggio Emilia.

PUNTI DI FORZA

Il cambio di coach e di molti giocatori basilari e l’inserimento di nuovi, porterà sicuramente a dover lavorare alacremente sull’intesa, sui sistemi e sulla mentalità del gruppo: il miglioramento della squadra arriverà attraverso quello del singolo. Si punta su una difesa aggressiva e un attacco fluido e veloce, utilizzando atletismo e intercambiabilità dei ruoli. I giocatori chiave saranno: Lucic, il versatile esterno serbo e capitan Dedovic, infortuni permettendo, che è in grado di trascinare la squadra anche nei momenti bui.

PRONOSTICO

I bavaresi hanno cambiato molti equilibri rispetto alle passate stagioni, difficilmente si qualificheranno ai play-off, ma cercheranno di portare a casa quante più vittorie possibili.

ALBA BERLINO

Nonostante la pandemia e la sospensione del campionato di Turkish Airlines EuroLeague, l’Alba Berlino, guidata dallo spagnolo Aito Garcia, in patria ha vinto tutto, così ha deciso di confermare gran parte del roster.

Tyler Cavanaugh, Rokas Giedraitis, Martin Hermannsson e Makai Mason sono tutti volati in Spagna a tentare maggior fortuna. Kenneth Ogbe è diventato un nuovo compagno di Michele Vitali al Brose Bamberg. Molto sfortunato, invece, Landry Nnoko, la guardia camerunese che non ha passato le visite mediche alla Stella Rossa ed è tuttora free. Per sostituire i partenti, il club ha optato per un duo di esperienza a tirare le fila, come Maodo Lo dal Bayern Monaco e Jayson Granger dal Baskonia. Tra gli esterni sono arrivati il giovane Louis Olinde dal Brose e il nostro connazionale Simone Fontecchio, mentre per difendere l’area da Bilbao, lo statunitense Ben Lammers.

 

PUNTI DI FORZA

Nonostante le partenze di alcuni titolari importanti, Berlino ha rafforzato molto la guida della squadra, affiancando Lo e Granger  a Peyton Siva. Essendo un team giovane e con buoni tiratori, cercherà un gioco veloce, con tiro rapido, per sopperire anche alla limitata fisicità che può opporre in area. L’uomo chiave della squadra è Maodo Lo, che ha già dimostrato proprio ai suoi attuali compagni come cambiare la direzione del vento in una partita.

PRONOSTICO

Difficilmente riuscirà a raggiungere i play-off, ma quando le percentuali dalla distanza saranno favorevoli, potrebbe insidiare qualsiasi avversaria, soprattutto una volta che i nuovi giocatori si saranno integrati nei meccanismi di gioco