fbpx
Home Coppe Europee EuroLeague EuroLeague – Ultimi 15′ fatali con 7 punti per l’Alba Berlino di Fontecchio, lo Zenit vince in rimonta
Alex Poythress (Zenit San Pietroburgo) - Credtis by Zenit Twitter digital EuroLeague – Ultimi 15′ fatali con 7 punti per l’Alba Berlino di Fontecchio, lo Zenit vince in rimonta

EuroLeague – Ultimi 15′ fatali con 7 punti per l’Alba Berlino di Fontecchio, lo Zenit vince in rimonta

0
EuroLeague – Ultimi 15′ fatali con 7 punti per l’Alba Berlino di Fontecchio, lo Zenit vince in rimonta

Per il 27° round della Turkish Airlines EuroLeague 2020-2021, alla Sibur Arena di San Pietroburgo si sono affrontate Zenit e Alba Berlino. Il match è stato vinto dalla formazione di casa per 87-71.

Dopo la vittoria nel turno precedente sul Panathinaikos, l’Alba Berlino si è spento completamente nell’ultimo quarto d’ora di gioco. Dopo essere andato avanti sul +11 (53-64 al 25′), la formazione di coach Aito Garcia è letteralmente sparita dal match segnando solamente 7 punti in 15′.

Non è bastato all’Alba un Luke Sikma da 18 punti, Ben Lammers da 11 e 6 rimbalzi. Per Simone Fontecchio match iniziato bene con tre triple nel primo quarto e 12 punti nel primo tempo, ma che poi non ha più trovato la via del canestro. Anche 5 rimbalzi e 4 assist per il nativo di Pescara.

Per lo Zenit San Pietroburgo, dopo la sconfitta interna contro Valencia, un ritorno dolce al successo. Cinque giocatori in doppia cifra guidati dai 19 e 7 assist di Kevin Pangos, 15 di Will Thomas.

Cronaca del match

Partita inizialmente sul filo dell’equilibrio con l’Alba Berlino a rispondere al primo tentativo di sterzata dello Zenit, 10-11 dopo 6′, TV time-out. Il nostro Simone Fontecchio con l’aiuto del pivot Ben Lammers è subito protagonista di alcune belle azioni della squadra tedesca. Il pescarese segna già 9 punti nel primo quarto con tre triple (18-23 al 9′), lo Zenit riduce con Will Thomas e Ponitka. E’ 23-24 dopo i primi 10′ in favore dell’Alba Berlino.


Secondo periodo di gioco, Marcus Eriksson e un ottimo Luke Sikma conducono la formazione ospite sul 23-30 al 12′, time-out Xavi Pascual. Zenit che continua a perdere palloni, Alba Berlino che con il solito Luke Sikma si porta sul nuovo +7, 26-33 al 15′. La formazione viaggiante continua a tenere l’inerzia della gara, Mattisseck porta la doppia cifra di vantaggio con la 6° tripla di squadra a segno, 31-41 al 17′. Ma basta poco ai padroni di casa per invertire la rotta, ci pensano Ponitka e i recuperi di Will Thomas a dare fiato allo Zenit, è 38-43 al 18′. Dopo la 4° tripla segnata personale di Simone Fontecchio per il +8 Alba Berlino, lo Zenit riduce il passivo con la stessa moneta: bomba di Kevin Pangos ed è 43-48 all’intervallo.

https://twitter.com/zenitbasket/status/1366806685340348428


Si ritorna in campo. La tripla di Billy Baron dà allo Zenit il -2 sul 48-50, l’Alba Berlino però non accusa il colpo: Luke Sikma e Ben Lammers dimostrano di essere in buona serata, e i tedeschi anche grazie al contributo di Fontecchio ritornano sul +8, ma è la tripla di Thiemann a dare il massimo scarto, 50-61 al 25′, time-out Pascual. E’ ancora +11 Alba al 25′ (53-64), ma la formazione russa si rialza completamente e in 3′ con le triple di Pangos, Baron e il gioco da tre di Poythress impatta sorprendentemente, 64-64 al 28′. L’Alba Berlino sbanda e lo Zenit con l’alley-oop Pangos per Poythress si porta avanti, 66-64. Terzo quarto che si chiude 68-67 con il canestro di Alex Poythress e l’errore sotto-canestro di Peyton Siva.

Ultimo quarto: il pivot Tarik Black fa toccare il +5 allo Zenit (72-67 a 7’34” dalla conclusione) e progressivamente l’Alba Berlino va in confusione con troppe palle perse, 76-69 a 4’54”, TV time-out. Due triple di fila da parte di Austin Hollins porta il +13 ai russi, 82-69 a 3’53” dalla fine. Si segna con il contagocce, all’Alba Berlino non entrano neanche i tiri più facili e lo Zenit può festeggiare il ritorno alla vittoria. La tripla di Austin Hollins chiude di fatto la gara per il +14 a 1’21” dalla fine. Termina 87-71 per lo Zenit.