Home Coppe Europee EuroLeague Euroleague: terzo successo consecutivo per il Khimki che non lascia scampo ai francesi dell’Asvel

Euroleague: terzo successo consecutivo per il Khimki che non lascia scampo ai francesi dell’Asvel

0
Credit: BC Khimki

Nel primo match di giornata della 26ª giornata di Turkish Airlines Euroleague il Khimki Mosca domina in lungo e in largo i francesi dell’Asvel Villeurbanne, confermandosi in piena corsa nella lotta play-off.

Alla Mytishchi Arena l’inizio è tutto di marca russa, con gli uomini che scappano subito sull’8-0 e dopo cinque minuti di gioco hanno già un rassicurante vantaggio di 15 punti. Alexey Shved dirige l’attacco dei suoi smazzando 8 assist nei primi dieci minuti (senza perse). Un gioco da tre punti di David Lighty (10 per lui nel quarto) riporta sotto la doppia cifra di distacco i francesi. Il primo parziale è un festival offensivo (9/13 complessivo dall’arco tra le due squadre) e termina sul 35-28, con 11 di Jonas Jerebko per i gialloblù. Il secondo quarto è aperto da due triple consecutive dell’ex Milano Dairis Bertans per la nuova doppia cifra di vantaggio degli uomini di Rimas Kurtinaitis, che vola sul +18 con la terza tripla su tre tentativi di Janis Timma. All’intervallo il vantaggio sale fino al 65-42 del 20′.

La ripresa vede una reazione della squadra di coach Zvezdan Mitrovic, che firma un parziale di 7-0, fermato però immediatamente da 5 punti filati dei padroni di casa che mantengono comodamente il cospicuo vantaggio, chiudendo avanti 85-61 alla sirena del 30′. L’ultimo parziale a Mosca è di puro garbage time, con i russi che scollinano quota 100 con la quarta tripla di serata di Shved. Il punteggio finale recita 108-79.

I russi tirano col 53.3% da tre punti (16/30) e mandano la bellezza di sei uomini in doppia cifra. A guidare le operazioni è il solito Alexey Shved, autore di una clamorosa doppia doppia da 24 punti e 13 assistenze; Jonas Jerebko segna 18 punti con 7 rimbalzi, 17 per Devin Booker e 14 per Janis Timma. Tra le fila della squadra di Lione ci sono 14 punti per l’ex Michigan State Adreian Payne e 12 per David Lighty.