fbpx

Euroleague – Seconda vittoria consecutiva per il Bamberg, battuto l’Efes

nicolo-melli-bamberg-2016-09-11

Ritrova il calore del suo pubblico il Brose Bamberg di Melli e Trinchieri, che ha sconfitto il Maccabi nella scorsa giornata di Eurolega ma hai poi ceduto il passo a Ulm in campionato. L’Anadolu Efes è invece la squadra più in forma in questo momento, ma Perasovic dovrà trovare il modo di colmare il vuoto nello spot di guardia dopo la separazione consensuale da Bryce Cotton. E’ arrivato Brandon Paul per sostituirlo, pronto per il suo esordio in Eurolega.

La squadra turca schiera in quintetto la coppia di play Heurtel-Granger. E’ proprio l’ex Malaga a firmare i primi 6 punti degli ospiti con due triple consecutive. La partita è vivace in avvio, con pochi fischi arbitrali e molta transizione. Strelnieks (7) e Causeur  (6)brillano per i padroni di casa e li riconducono in vantaggio:15-12. Nella seconda metà del quarto l’Efes continua a far fatica a contenere le penetrazioni delle guardie di Trinchieri, che banchettano nel pitturato. Non basta a Perasovic l’esuberanza fisica di Brown (impiegato da 5 per l’inadeguatezza di Omic) e di Honeycutt, che piazza la schiacciata della giornata in testa a Theis, per concludere in vantaggio: 23-22.

Il prosieguo della partita vede la squadra più atletica, l’Efes, avvantaggiata dal ritmo altissimo. Brown si esalta e attacca Theis, non abbastanza veloce per tenerlo quando riceve in movimento. I turchi allungano così con la tripla di Honeycutt per il 27-35. La reazione tedesca è affidata ancora una volta a Strelnieks e Causeur, incontenibili per le guardie dell’Efes anche a cause dei 3 falli precoci commessi da Granger. La difesa degli ospiti è inaffidabile e i padroni si fanno preferire nel gioco a metà campo, raggiungendo il massimo vantaggio sul 45-39. Partita combattuta a viso aperto, con parziali e controparziali. Il Bamberg chiude il secondo quarto in vantaggio 48-41. 18 per un superlativo Causeur, 4 per Melli, il cui lavoro nel pitturato non entra nei tabellini. 16 per Granger.

Nel terzo quarto le squadre si rispondono colpo su colpo, con maggior disciplina il Bamberg, confidando nel talento individuale di Brown e Honeycutt l’Efes. I turchi non riescono a stringere le maglie della difesa, insufficiente la prestazione di Dunston che non riesce a chiudere le penetrazioni avversarie. Sul punteggio di 61-51 arriva la prima pausa in una partita giocata a perdifiato. Un tentativo di rimonta guidato da Granger e Brown viene prontamente respinto da Causeur con una tripla che porta il suo score a 23 punti (66-59). Seppur con qualche piccolo patema dovuto al risveglio di Heurtel, il Bamberg riesce a mantenere il vantaggio a fine terzo periodo, 71-64.

La frustrazione nei giocatori dell’Efes inizia a crescere perchè i tentativi di aggancio sono sempre rispediti al mittente dalla compostezza del Bamberg. I tedeschi trovano diverse soluzioni sui blocchi centrali che consentono di aggirare la difesa turca e trovare l’uomo libero. Miller riesce a distruibuire i suoi punti nell’arco dell’intera partita, trovando la continuità che troppo spesso gli è mancata in stagione. Perasovic è furioso con i suoi per una persa dopo un timeout sul 78-71. Solo a 3′ dalla fine riappaiono i fantasmi per il Bamberg, che teme i finali punto a punto. Timeout di Trinchieri sull’82-79. La risposta è convincente: liberi per Zisis, rimbalzo offensivo e tripla di Melli dall’angolo che fa impazzire Perasovic, 86-79.

Il punteggio finale è fissato dall’ennesima tripla di Causeur sul 91-83.

Il Bamberg vince con merito la seconda partita consecutiva, trovando varietà di soluzioni offensive e un contributo ottimo da parte di tutti. Spiccano i 28 di Causeur.

Melli chiude una prestazione di sostanza con 11 punti (4/7 da due, 1/1 da tre), 7 rimbalzi e 3 assist.

Per quanto riguarda l’Efes, si ha la sensazione di una mancanza di coesione della squadra. I giocatori si innervosiscono con compagni e allenatore e tendono a scegliere soluzioni da hero ball che non portano lontano.

Bamberg: Causeur 28, Melli 11, Zisis 8, Staiger 3, Theis 2, Lo, Strelnieks 12, Veremeenko 2, Miller 17, Heckmann, Radosevic 8. All. Trinchieri

Efes Istanbul: Thomas 5, Honeycutt 17, Balbay, Brown 18, Osman 3, Granger 23, Omic, Heurtel 13, Dunston 4. All. Perasovic

© Basketitaly.it – Riproduzione riservata

9 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *