fbpx
Home Coppe Europee EuroLeague EuroLeague – Nemanja Nedovic dice 33, il Panathinaikos supera senza patemi l’ASVEL
foto by Panathinikos - Digital Twitter EuroLeague – Nemanja Nedovic dice 33, il Panathinaikos supera senza patemi l’ASVEL

EuroLeague – Nemanja Nedovic dice 33, il Panathinaikos supera senza patemi l’ASVEL

0

Per il 19° round di Turkish Airlines EuroLeague 2020-2021, all’OAKA di Atene i padroni di casa del Panathinikos superano l’ASVEL Villeurbanne per 88-71 grazie a un super Nemanja Nedovic.

Dopo la sconfitta precedente di settimana scorsa contro lo Zenit San Pietroburgo, il Pana torna alla vittoria, la 6a nella competizione, battendo i francesi grazie a uno strepitoso Nedovic. Il serbo è stato il vero fattore della sfida con 33 punti in soli tre quarti di gioco (con 5 rimbalzi, 6 assist per 40 di valutazione), accompagnato da un determinante Georgios Papagiannis con 18 punti, 8 rimbalzi per 28 di valutazione, e Kostantinos Mitoglou da 11 e 9 rimbalzi. Non sono bastati Moustapha Fall (10 e 9 rimbalzi) e Norris Cole (15 ma 6/21 al tiro) per i francesi, 5-13 in classifica e staccati di una vittoria dai greci

Cronaca del match

Inizio brillante dei francesi per il 7-15 dopo 6′. Nemanja Nedovic insieme a Georgios Papagiannis guida la reazione dei Greens per il -1, 16-17 al 6′, già 10 punti e 3 assist per l’ex Olimpia Milano. L’affondata del pivot per il 18-17 dopo 7′ fa chiamare time-out a coach TJ Parker. Tocca il +8 come massimo divario il Pana grazie a un Nedovic strepitoso (13 punti, 4 rimbalzi, 4 assist e 4 falli subiti per 24 di valutazione nel solo 1° quarto!), primo quarto che termina 25-21 a favore dei padroni di casa.

https://twitter.com/paobcgr/status/1349437065675612161


Secondo quarto: senza Nedovic a rifiatare in panchina, ci pensa Howard Sant-Roos a tenere con l’inerzia i greci, 30-23 dopo 11′. Ma l’ASVEL con i centimetri di Moustapha Fall regge l’urto sia a rimbalzo che sul contenimento degli esterni dei greci, 32-30 al 15′, time-out Panathinaikos. La coppia Nedovic – Papagiannis ri-comincia a fare male, in più ci si mette anche Aaron White, e l’ASVEL però non molla assolutamente, 36-36 al 17′. Il Pana non scappa, gli ospiti contengono con Norris Cole e Antoine Diot, ma è 42-40 al 19′. A rimbalzo Fall fa i numeri, ma Nedovic con la tripla manda le squadre sul riposo lungo, 45-42 all’intervallo.

Si rientra in campo e Nedovic continua a fare male alla difesa dei francesi in tutti i modi ma l’ASVEL non cede su millimetri, Lighty lima il gap sul -2, 50-48 al 23′. Grazie alla solita collaborazione tra le due metà campo di Papagiannis, ancora Nedovic (sempre lui!) porta il Panathinaikos sul +7, 55-48 al 25′, time-out coach TJ Parker. La solita coppia prima citata fa vedere le stelline alla difesa francese, la guardia serba infila la 5a tripla e il 31° punto personale, 60-53 al 27′. Sembra scappare definitivamente il Panathinaikos che si porta sul +10 al 29′ con una furbata di Mitoglou, 66-56. Terzo quarto che termina sul 70-60 con il canestro a 4″di … Nemanja Nedovic! E sono 33 dopo 30′ per il serbo, 15 nel solo terzo quarto.

Ultimo quarto: il Panathinaikos cerca di tenere la doppia cifra di vantaggio sugli avversari anche se perde Zach Auguste per uscita di falli. Nedovic smarrisce lucidità, Villeurbanne non riesce però a tenere il Pana che con Papagiannis e Mitoglou scappa sul 78-65 a 5’32” dalla fine. ASVEL Villerurbanne che non riesce a scalfire i Greens in nessun modo, è 80-65 a 4’04” dal termine. Le triple di Mitoglou e Mack sanciscono la parola fine al match, 86-67 a 2’43” e poi è semplicemente garbage time. Finisce 88-71.