Euroleague – Melli fallisce il tiro del pareggio, per il Darussafaka arriva la prima vittoria in casa

Ritorno ad Istanbul per il Bamberg, che si prepara a sfidare il Darussafaka di David Blatt, privo nell’occasione di Harangody e Erden. Per i tedeschi assenti Harris e Veremeenko.
Gara dell’ex per Wanamaker, definito leader da Trinchieri nel pre partita. Chi brilla nella prima metà di gara è però un altro fulgido talento, Will Clyburn, che riesce a mantenere a lungo i suoi avanti firmando 13 punti prima dell’intervallo. I turchi non riescono però a scrollarsi di dosso i campioni di Germania e vengono riacciuffati sul 40-40 che manda le squadre negli spogliatoi.

Basso il numero delle palle perse per i padroni di casa, solo 4. Per il Bamberg in luce Strelnieks con 9, Melli e Theis con 8.

Il Darussafaka rientra caldissimo in campo e piazza il parziale grazie a un ispirato Bertans (a riposo in campionato) e al solito Clyburn. Il terzo quarto finisce 60-50, le difficoltà offensive degli ospiti sono notevoli.

Trinchieri paga la brutta prestazione di Miller, che chiuderà con 12 ma con molte letture errate (3 assist, 4 perse). Il Bamberg non ha mai vinto in Eurolega quando l’americano segna meno di 15 punti.

Chi tiene in partita i tedeschi è un protagonista inatteso: Staiger firma due triple in pochi minuti e il Bamberg riesce a tornare a contatto.

Blatt non ottiene molto da Wilbekin e Anderson ma può contare su un Moerman chirurgico nel distribuire i suoi punti.

Un segnale di risveglio di Miller porta al pareggio sul 70-70. Wanamaker è spietato e firma il canestro decisivo contro la sua ex squadra: 72-70 il risultato finale, con l’ultima preghiera di Melli che si spegne sul ferro.

Melli chiude con 10 ma 4/12 al tiro, 10 rimbalzi e 4 assist.

Darussafaka 72- 70 Bamberg

Darussafaka: Wilbekin 5, Arslan, Turen, Batuk 2, Wanamaker 11, Clyburn 17, Moerman 11, Aldemir 4, Anderson 4, Slaughter 3, Bertans 15.

Bamberg : Causeur 6, Melli 10, Zisis 3, Staiger 6, Theis 13, Lo, Strelnieks 14, Miller 12, Heckmann, Radosevic 6.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *