Home Coppe Europee EuroLeague Adesso è ufficiale: cancellata la stagione di Euroleague
MILANO - PALAZZO MARINO - CONFERENZA STAMPA PRESENTAZIONE FINAL FOUR EUROLEAGUE BASKET BALL 2014 - NELLA FOTO JORDI BERTOMEU Adesso è ufficiale: cancellata la stagione di Euroleague

Adesso è ufficiale: cancellata la stagione di Euroleague

0

Adesso è ufficiale, la stagione di Euroleague ed Eurocup termina qui. A deciderlo è stato il Consiglio Direttivo degli Azionisti di Euroleague che si è riunito (in remoto) stamattina.

Diverse le motivazioni che hanno tutte alla base la premura dell’integrità fisica di atleti, dirigenti e tifosi.

Il Ceo Bertomeu: “Senza dubbio questa è un delle decisioni più difficili prese nel corso della nostra ventennale storia. A causa di motivi al di fuori del nostro controllo, siamo stati costretti a interrompere la stagione dopo oltre due mesi e mezzo in cui tutti gli stakeholder hanno lavorato nel tentativo di garantire un finale. Sono orgoglioso di come le comunità di Euroleague e Eurocup siano rimaste unite in tempi così difficili. Siamo orgogliosi dei club e dei nostri partner commerciali che hanno dimostrato il loro costante impegno. Avevamo tutte le motivazioni per riprendere la stagione, ma in una situazione così straordinaria dobbiamo mettere la salute delle persone al primo posto e davanti a qualsiasi altro interesse”.

Un passaggio quindi sul futuro della competizione. Le stagioni 2020/21 di Euroleague e Eurocup inizieranno rispettivamente il 1° ottobre e il 30 settembre.

Garantite le squadre partecipanti:

Euroleague 2020/21

ALBA Berlin, Anadolu Efes Istanbul, AX Armani Exchange Milano, Crvena Zvezda mts Belgrado, CSKA Mosca, FC Barcelona, FC Bayern Monaco, Fenerbahce Beko Istanbul, Khimki Moscow Region, KIROLBET Baskonia Vitoria-Gasteiz, LDLC ASVEL Villeurbanne, Maccabi FOX Tel Aviv, Olympiacos Piraeus, Panathinaikos OPAP Athens, Real Madrid, Valencia Basket, Zalgiris Kaunas e Zenit St Petersburg

EuroCup 2020/21

7 GIRONI con posti garantiti per le otto squadre che si sono qualificate ai quarti di finale 2019-20, vale a dire: AS Monaco, Partizan NIS Belgrado, Promitheas Patras, Segafredo Virtus Bologna, Tofas Bursa, Umana Reyer Venezia, Unicaja Malaga e UNICS Kazan.

I restanti 16 posti verranno assegnati alle squadre che si qualificheranno nelle classifiche finali dei loro campionati nazionali.