fbpx
Home Coppe Europee #Euroleague 2021: un superlativo Mike James regala al CSKA il successo nel big match contro il Real Madrid
Credit: CSKA Moscow Twitter

#Euroleague 2021: un superlativo Mike James regala al CSKA il successo nel big match contro il Real Madrid

0

Nell’undicesimo turno di Turkish Airlines Euroleaguealla Megasport Arena di Mosca nella sfida tra le squadre più vincenti nella storia della competizione uno stratosferico Mike James decide il match con un clamoroso gioco da 4 punti nel possesso finale. I blancos, alla prima senza Facundo Campazzo, hanno assaporato la vittoria fino all’ultimo possesso.

I russi partono forte con un 6-0, ma gli ospiti rispondono con 5 punti filati di Trey Thompkins. Un piazzato di Alberto Abalde e due liberi di Gabriel Deck valgono il primo mini allungo Real, ma Tornike Shengelia spara prima una tripla senza ritmo e manda poi al bar il difensore per l’appoggio del 13 pari. L’equilibrio nella prima frazione prosegue fino alla tripla di uno scatenato Thompkins, già a quota 8, per il 17-20.

I blancos girano benissimo palla in attacco e colpiscono con le bombe di Sergio Llull e Anthony Randolph per il +9. Will Clyburn e Mike James rispondono con la stessa moneta per tenere i rossoblù in partita. Llull alza la parabola in penetrazione e colpisce nuovamente dalla distanza per il massimo vantaggio della banda di coach Pablo Laso (25-36). Il CSKA si affida ancora ai suoi due fenomeni per tornare in scia, estendo poi a 10-0 il parziale con la tripla di Johannes Voigtmann che vale il -1 (35-36). L’imperiosa schiacciata a una mano di Walter Tavares ferma lo score sul 35-38, punteggio con cui le due compagini vanno negli spogliatoi.

Nella ripresa arriva il primo canestro di Daniel Hackett, che realizza allo scadere del possesso con l’aiuto del secondo ferro per il vantaggio russo, prontamente ribaltato dalla tripla di Randolph. Clyburn rimedia all’air ball di Shengelia depositando il 48-47 del 25′. Nikola Milutinov è un fattore a rimbalzo d’attacco e di tocco firma il +4 moscovita (51-47). Tavares non è da meno e da una sua carambola nasce la tripla di Abalde. James ne mette 5 consecutivi, con una tripla pazzesca in step back laterale (56-52). Jaycee Carroll chiude il personale gioco da tre punti per il -1 e Clyburn dalla lunetta chiude il quarto sul 58-55.

Gli ultimi dieci di gioco si aprono col dominio sotto le plance di Tavares, un fattore sia in difesa che in attacco, dove realizza 4 punti che valgono il sorpasso spagnolo (60-61). James scaglia due dardi da oltre l’arco, inframezzati dalla tripla di Llull. James e Thompkins si scambiano due difficili canestri per il 68-66 a 4 minuti dal termine. L’ex Olimpia Milano continua nel suo personalissimo show, realizzando un improbabile circus shot e raggiungendo così quota 24 punti. Hackett ferma con un antisportivo il contropiede di Gabriel Deck, ma dopo il 2/2 dell’argentino Llull grazia gli uomini di Dimitris Itoudis con un sanguinoso 0/2 (70-68). Il Real non sfrutta due rimbalzi offensivi consecutivi, con Randolph che pesta la linea laterale a 40″ dal termine. I moscoviti cadono in una banale infrazione di 5 secondi e vengono puniti dalla pesantissima tripla di Thompkins per il 70-71 con 24″ sul cronometro. James sbaglia per il sorpasso, ma dopo il rimbalzo offensivo indovina una clamorosa tripla dall’angolo trovando anche il fallo di Abalde (74-71). Tavares segna allo scadere da sotto, ma non cambia la sostanza, col finale che premia i russi per 74-73.

Mike James è mattatore assoluto dell’incontro: 28 punti con 5/10 dalla lunga distanza. Shengelia ne mette 15 con 7 rimbalzi e Milutinov sfiora la doppia doppia (8 punti e 9 rimbalzi). Il nostro Daniel Hackett è molto efficace nella metà campo difensiva, ma soffre offensivamente, con 2 punti e 2 rimbalzi in 23′ di gioco.

Tra le fila spagnole il migliore è Thompkins (15 punti), che con la tripla nel finale sembrava aver regalato ai suoi il successo. Deck si ferma a quota 14 e la coppia Llull-Randolph ne aggiunge 13 a testa.