Eurocup – E’ Triche show: Roma supera Siviglia e vola in testa al girone C

Brandon Triche Roma Supercoppa

E’ Roma ad aggiudicarsi lo scontro al vertice del girone C di Eurocup battendo al PalaTiziano (1392 spettatori) Sivigila col punteggio di 84 a 82 assestandosi come la migliore squadra italiana a livello europeo (ancora imbattuta dopo tre turni). Partita dai due volti per i giallorossi che soffrono fino a metà secondo quarto e poi trovano il controllo del match grazie ad una grande prova di squadra.

In avvio a fare la differenza è la forte di difesa e lo strapotere sotto le plance di Siviglia. Non è un caso che il break di 20-5 che consente agli ospiti di trovare la prima doppia cifra di vantaggio del match (dal 13-9 del 5’ gli al 18-29 dell’11’) porti in dote ben 23 punti dei lunghi con gli exploit di Porzingis (classe ’95 di 211 cm, 12 punti nei primi 20’). Dopo aver toccato anche il +13 (21-34 al 13’), Siviglia paga la momentanea assenza del baby lettone, e vede Roma ricucire fino al -2 (34-36 al 19’). Al ritorno dagli spogliatoi la Virtus completa la rimonta: uno scatenato Triche chiude un parziale di 23-7 (21-34 all’11’, 45-41 al 23’) che riporta avanti i suoi dopo tempo immemore. Siviglia accusa il colpo e Roma grazie ad una tripla di D’Ercole torva addirittura il +10 sul 61-51 del 28’. Siviglia in avvio di ultima frazione prova a rifarsi sotto e grazie ad una tripla di Radicevic torna ad un solo possesso (65-63 al 34’). A questo punto è ancora Triche, coadiuvato da Gibson ed un infuocato Jones, a tenere avanti la Virtus nonostante una persa di Stipcevic a pochi secondi dalla sirena. 84 a 82 il finale.

Tante le note positive per coach Dalmonte: la crescita di Triche, la leadership silenziosa di Stipcevic (13 punti) e soprattutto la tenuta emotiva di un roster giovane, sprofondato prima sul -13, poi arrivato fino al +10 e che infine ha saputo non disunirsi nel momento in cui gli andalusi sono ritornati a contatto nel finale. Siviglia, dal canto suo, perde per le percentuali (soprattutto da tre) calate alla distanza e per la decisione opinabile di coach Scott di lasciare in panchina nel terzo quarto i due lunghi Oriola (17 punti) e Porzingis (18) che tanto avevano fatto male agli avversari nel primo tempo.

Kyle Gibson, Virtus Roma

BasketItaly MVP: Se Roma può vantare la testa del girone lo deve soprattutto a Brandon Triche. L’ex Trento segna 25 punti (17 nel solo terzo quarto) con 4/5 da due e 4/7da tre. Raccoglie inoltre 5 rimbalzi e smazza 3 assist. Nei secondi 20’, quando non è in campo per rifiatare, Roma soffre terribilmente.

I tabellini
VIRTUS ROMA – SIVIGLIA 84-82 (15-24, 21-17, 28-15, 20-26)
Virtus Roma: Ejim 6, Triche 25, Jones 15 , D’Ercole 3, Sandri, De Zeeuw 1, Kuschev n.e., Gibson 16, Stipcevic 14, Morgan 4, Pullazi n.e.. Coach: Luca Dalmonte.
Siviglia: Pullen 18, Byars 2, Thames 5, Urtasun, Radicevic 9, Porzingis 18, Gallardo n.e., Balvin, Hernangomez n.e., Oriola 17, Watts 8, Rodriguez 5. Coach: Roth Scott.

I numeri
Punti quintetto: Roma 66, Siviglia 46
Tiri da due: Roma 16/30 53% , Siviglia 18/44 40%
Tiri da tre: Roma 12/30 40% , Siviglia 10/28 35%
Tiri liberi: Roma 16/22 72% , Siviglia 16/20 80%
Rimbalzi: Roma 39 (8 offensivi), Siviglia 33 (13 offensivi)
Palle recuperate/perse: Roma 4/15 , Siviglia 9/9
Assist: Roma 14, Siviglia 9

Eurocup 2014/15 – Gruppo C

Nancy-EWE Baskets 72-67
Charleroi-Nymburk 82-73
Roma-Siviglia 84-82

Roma 6
Siviglia 4
Nancy 4
Nymburk 2
Charleroi 2
Ewe Baskets 0

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *