fbpx

Ettore Messina: “Ci è mancato… Malcom Delaney!”

Ettore Messina

BARCELLONA – Un Ettore Messina non contento del risultato, ma sì per la prestazione dei suoi, ha commentato brevemente la sconfitta di misura rimediata dall’Olimpia Milano contro il Barça nella sala stampa del Palau Blaugrana.

“Congratulazioni a Pesic e alla sua squadra,” – ha esordito il coach italiano – “noi abbiamo giocato bene, abbiamo avuto le nostre chance di vittoria contro una grande squadra, molto attrezzata; sono orgoglioso del nostro sforzo”.

Alla domanda di un collega: “Cosa vi è mancato per vincere?” La risposta di Messina è stata breve e concisa: “Malcom Delaney!”

Effettivamente, l’esterno americano ha rivoluzionato l’incontro, e così ha approfondito l’allenatore.

“Abbiamo recuperato bene nella prima parte, dopo un inizio complicato. Il Barça è forte: se esce un giocatore, ne entra un altro altrettanto forte; abbiamo giocato, giocato, giocato… abbiamo trovato il primo vantaggio, poi nella seconda parte Delaney ha tirato molto bene, è stato il fattore che ha fatto pendere l’ago della bilancia a favore dei catalani. Loro ne hanno avuto di più, è stata una partite decisa da grandi giocatori”.

Interrogato sulla possibilità di arginare in un altro modo Delaney, Messina ha confessato che “a posteriori c’è sempre la possibilità di marcarlo meglio. Ci sono sempre rimpianti quando perdi, ma se fosse entrata la tripla alla fine e avessimo vinto, staremmo parlando un un’altra cosa”.

Coach Messina ha confermato il fatto che a Barcellona si è vista la miglior partita dell’Olimpia negli ultimi due mesi, con tutti i giocatori coinvolti.

Dal canto suo Svetislav Pesic, allenatore dei blaugrana, ha confermato che “Abbiamo iniziato con molta energia, ma l’abbiamo persa nel secondo quanto, nel quale abbiamo giocato con poca concentrazione. Milano ne ha aprofittato per per rientrare in partita, grazie ai suoi giocatori con esperienza, come Scola e Micov. Nella ripresa abbiamo avuto un grandissimo Malcom Delaney che ha ribaltato la partita, ridandoci il controllo. Anche Kuric ha fatto i suoi punti. Alla fine abbiamo avuto la nostra opportunità”.

Pero ha confermato lo shock per il nuovo infortunio di Thomas Heurtel, che è uscito accompagnato dallo staff medico, ma per fortuna non ha nulla di rotto, verranno comunque effettuati maggiori esami alla caviglia.

“Questa vittoria è stata importante,” – ha continuato il coach – “perché ci aspettano partite importanti in tutte le competizioni, e abbiamo speso molte energie fisiche e mentali: bisogna essere sempre concentrati. Il nostro gruppo ha dimostrato carattere, mettendo sempre tanta energia in campo”.