fbpx

EL Top16 weekly,Gruppo F: Il Barca stende il Fenerbahce,cade l’Olympiacos,Khimki corsaro a Istanbul

Andiamo a fare il punto sulla prima Giornata del Girone F dopo la 1° Giornata di Top 16.Gruppo sicuramente promettente per la caratura delle squadre e che interessa particolarmente gli appassionati di Siena,inserita proprio in questo girone.

Partiamo con la vittoria del Barcellona,che mette ko senza troppi affanni il Fenerbahce di Pianigiani,con il punteggio di 100-78.Dopo i primi dieci minuti di gioco,i catalani sono già avanti per 24-13.Vantaggio che si fa sempre più consistente con il passare dei minuti con i blaugrana che dominano come di consuetidine nel pitturato.Tomic (14 punti e 11 rimbalzi) e Lorbek (12 punti e 6 rimbalzi) fanno la voce grossa mentre in cabina di regia Huertas e Navarro si alternano con egual risultato (18 minuti a testa e 14 punti a referto).Nei turchi che chiudono con percentuali basse nella casella rimbalzi (18 vs 34) e tiri da 3 (6/18),si salvano soltanto Sato, che aggiunge 15 punti e 5 assist al suo tabellino e l’ala croata Bogdanovic che ne infila 19 nel cestello.

La sorpresa di giornata è lo stop dei campioni d’Europa dell’Olympiacos alla Fernando Buesa di Vitoria,dove il Caja Laboral non fa sconti e si impone per 82-74.Greci che partono forte con Spanoulis e che restano in vantaggio sino a metà partita.Gli iberici però trascinati da un sontuoso Lampe (25 punti) ribaltano il punteggio e scappano via con Oleson (15 punti) e Huertel (13 punti), che fanno male dal perimetro.Nei biancorossi buona la prova di Spanoulis (18 punti e 5 assist) e Antic (13 punti),decisamente sottotono Law con soli 5 punti e Mantzaris che in 20 minuti di gioco non vede mai il canestro.

Nell’ultimo incontro che andiamo a menzionare,il Khimki Mosca parte bene in queste Top 16 andando ad espugnare l’Abdi Ikpeci Arena di Istanbul con il punteggio di 75-80.Khimki in controllo per lunghi tratti dell’incontro e che resiste alla rimonta dei padroni di casa del Besiktas nei minuti finali.Mvp di giornata è Fridzon,autore dei canestri decisivi per la fuga del 3°quarto  a cui si aggiungono i 20 punti e 5 rimbalzi di giornata.Ottima la perfomance del centro Usa,Davis,autentico mattatore sotto canestro con 17 punti e del solito Planinic che in cabina di regia dispensa,punti (13),assist(9) e rimbalzi difensivi (5).Nei bianconeri pesano i troppi palloni persi  e l’8/27 dalla linea dei 3 punti,buone però le prove di Christopher (20 punti) ed Ewing (15 punti) con Jerrells limitato solo a 12 punti dalla difesa moscovita.


BasketItaly.it- Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *