fbpx

EL – Milano si regala le Top16 battendo il PAO

bruno cerella, ruba palla, milano

L’EA7 si regala le Top16 battendo in un finale thrilling il Panathinaikos, regalando una gioia anche al tifoso speciale Spike Lee. Non una partita dal punteggio NBA visto che è terminata 66-64, ma di sicuro molto intensa, decisa all’ultimo secondo.

A 0,07 secondi dalla fine, infatti, Diamantidis subisce fallo, si ritrova in lunetta e fa 0/2. Un evento più unico che raro, ma che permette all’Olimpia di festeggiare il passaggio del turno per meriti propri, già raggiunte grazie alla vittoria del Bayern contro il Turow. Il miglior marcatore è stato Hackett, che conferma il ventello rifilato al Bayern settimana scorsa. Più silenzioso oggi, ma di certo non meno influente. Un plauso va sicuramente a Bruno Cerella, che sempre più idolo del pubblico, metta la museruola a Diamantidis. Dopo diversi esperimenti (Gentile, Moss), Banchi si decide a chiudere la partita con il numero 7 a guardia del Diamante. Il risultato si vede, e dopo tre quarti pressoché perfetti (conclusi con 22 di valutazione) il play greco perde il bandolo della matassa e a conclusione di un quarto complicato, sbaglia i due liberi decisivi. Per Milano si sono visti segnali positivi da James, che in qualche azione difensiva è riuscito a mettere la sua impronta, contenendo gli atletici lunghi verdi. Ancora problemi invece per Brooks, che conclude anzitempo la sua partita, dopo 4′ nel terzo quarto davvero confusionari, sia in attacco sia in difesa.
Per il Pana sconfitta ininfluente, rimasto a lungo in partita grazie alle percentuali da 3 (44%) che bilanciano le tante palle perse (21 alla fine, di cui molte gratuite).

 

Settimana prossima ultima uscita in Polonia, ma Milano può finalmente pensare solo alle Top16.

MVP BasketItaly.it Bruno Cerella. L’argentino naturalizzato italiano si regala una prova tutta difesa, con Diamantidis che subisce lo stesso trattamento ricevuto da Spanuolis un anno fa. Sbaglia qualche tripla in attacco, ma Banchi non può fare a meno di lui e lo lascia in campo. Alla fine il PalaDesio gli dedica una standing ovation.

Tabellino
EA7 Emporio Armani : Ragland 7, Brooks 6, Gentile 9, Gigli ne, Cerella 2, Melli 4, Meacham, Kleiza 2, James 4, Hackett 21, Samuels 8, Moss 3.

Panathinaikos: Slaughter 17, Giankovtis, Fotsis 6, Pappas, Mavrokefalidis 2, Diamantidis 12, Gist 8, Batista 4, Blums 13, Wright 2.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *