EL – Milano alla sfida impossibile: si vola a Mosca per il CSKA

Reyer - Milano: Marshon Brooks vs Michele Ruzzier

La sconfitta con l’EFES di settimana scorsa ha cancellato le residue speranze di qualificazione ai playoff di Euroleague per l’EA7, che vola a Mosca per sfidare una delle migliori squadre europee: il CSKA.

La squadra russa ha perso la prima partita in Europa settimana scorsa al Pireo e ora condivide con i greci la testa della classifica del gruppo F di Top16. L’Olimpia invece è ultima, con la sola vittoria a Malaga all’attivo. Banchi inoltre potrebbe non avere a disposizione ancora Gentile e James, che non si sono ancora riaggregati al gruppo. Il peso dell’attacco ancora una volta ricadrà su Hackett e Brooks, con l’americano che sembra diventato finalmente adatto al gioco europeo, anche se ogni tanto si perde in qualche forzatura di troppo. Il coach toscano si aspetta qualche contributo offensivo anche da Moss, Melli e Kleiza che nelle ultime uscite fanno fatica a trovare il fondo della retina. Kleiza ha avuto tanti minuti a Venezia anche per i problemi di falli di Melli, e potrebbe tornare il tiratore micidiale che conosciamo.

Il CSKA non arriva da un buon momento, sia per la sconfitta al Pireo che per le due sconfitte consecutive in campionato. La squadra russa ha qualche problema di infortuni (Aaron Jackson, Khryapa) e sembra aver perso un po’ dello smalto della prima parte di stagione. Nonostante questo rimane una delle maggiori candidate alla vittoria finale e questo sia grazie alla profondità del roster, sia alla crescita di Teodosic, che si sta dimostrando il vero leader di questa squadra. In estate la cura di Djodjevic l’ha sicuramente aiutato e il serbo si sta ritagliando il ruolo che gli spetta. Coach Itoudis ha cambiato modo di giocare rispetto agli anni di Messina, prediligendo una squadra più “leggera” e che potesse anche correre e non solo sovrastare gli avversari con il fisico. Un aspetto che potrebbe favorire Milano, che per una volta non dovrebbe troppo pagare a livello di centimetri nel reparto lunghi.

L’ultima sfida in terra moscovita ha visto vincente l’EA7, guidata da Bucchi e Pecherov. Quello poi si rivelò un fuoco di paglia, con sia il CSKA che l’Olimpia eliminati in Regoular Season. Negli scorsi dodici anni, quello fu l’unico in cui l’ex squadra dell’Armata Rossa non si qualificò alle F4.

Palla a due alle 18.00 ora italiana, con diretta su Fox Sport 2.

 

 

7 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *