Euroleague: La difesa di Daniel Hackett ferma Melli e Datome, il CSKA batte il Fener

Daniel Hackett
(Foto: Carlos Calvillo per BasketItaly)

La terzultima giornata di regular-season della Turkish Airlines Euroleague ha regalato un interessantissimo derby italiano in testa alla classifica tra il CSKA di Daniel Hackett e il Fenerbahçe di Gigi Datome e Nicolò Melli. Tra le pareti della MegaSport Arena di Mosca si sono imposti i padroni di casa vincendo all’ultimo sospiro per 70-68, vendicandosi così della vittoria turca alla Ülker Arena nella gara d’andata.

Partita tattica e dura, dominata chiaramente dalle difese. La compagine di Zeljko Obradovic è partita meglio, chiudendo il primo quarto avanti 14-18. Nel secondo parziale i ragazzi di Dimitris Itoudis sono riusciti a ribaltare i risultato e andare a riposo sul 36-35. Estremo equilibrio anche nella ripresa, con il CSKA capace di imbrigliare l’attacco del Fenerbahçe nel terzo quarto (16-13 il parziale) e i turchi che, nonostante la rimonta negli ultimi minuti della sfida, hanno visto come una tripla di Cory Higgins su assist di Daniel Hackett a 25 secondi dalla fine con il marcatore sullo 65-65 dava il sussulto finale alla sfida in favore dei russi.

L’apporto di Daniel Hackett al gioco e all’importantissima vittoria del CSKA, che porta i russi a solo un successo di distanza dal primo posto in classifica occupato proprio dal Fenerbahçe, come spesso accade non traspare dai suoi numeri (5 punti con 2/5 al tiro e 1 assist in 21 minuti), ma chi ha visto la partita è rimasto con l’impressione che l’azzurro, soprattutto nella seconda parte della sfida, sia stato realmente un pezzo chiave in fase difensiva. La sua marcatura asfissiante su un Bobby Dixon ispirato e la sua lettura del gioco sono stati l’arma in più dei russi.

Anche gli italiani del Fenerbahçe si sono fatti vedere. Nicolò Melli è apparto in forma soprattutto a inizio partita, e ha chiuso con 8 punti, 4 rimbalzi e 2 recuperi in 33 minuti. Gigi Datome, partito dalla panchina, ha messo a referto 6 punti e 3 rimbalzi in 25 minuti.

Tra gli altri, da segnalare i 16 punti e 8 rimbalzi di Will Clyburn e 15 punti di Cory Higgins per il CSKA, e dall’altra parte 17 punti, 7 rimbalzi e 4 assist per Nikola Kalinic e 15 punti con 3/5 in triple per Bobby Dixon.