fbpx

Euroleague: Sorpresa al Palau, il CSKA di Daniel Hackett strapazza il Barça

Daniel Hackett CSKA
Daniel Hackett (CSKA) in campo a Barcellona – Laura Cristaldi (Basket Italy)

BARCELLONA – Sfida di lusso in occasione dell’undicesima giornata di Turkish Airlines Euroleague al Palau Blaugrana di Barcellona. I campioni uscenti del CSKA hanno infatti visitato il Barça, una delle massime candidate ad al alzare al cielo il trofeo in maggio 2020. Contro ogni pronostico, la compagine di Daniel Hackett si è imposta nettamente, infliggendo ai catalani la prima sconfitta casalinga di tutta la stagione tra campionato e coppa: 67-96 il risultato finale.

Dimitris Itoudis ha schierato Daniel Hackett con il quintetto titolare, con un evidente compito: quello di seguire da vicino il grande ex di turno: Cory Higgins. Johannes Voigtmann è partito forte tra i russi, mentre Adam Hanga ha mantenuto in scia il Barça. Nikola Mirotic ha segnato la tripla del sorpasso quando mancavano tre minuti alla fine del primo parziale. Lo stesso Mirotic, con la partecipazione dei suoi compagni, ha permesso ai blaugrana di chiudere in vantaggio il primo quarto 20-18.

Una tripla sullo scadere dei 24 secondi di Andrey Vorontsevich ha riportato avanti il CSKA, quindi ci ha pensato Brandon Davies da parte del Barça. Darrun Hilliard e Joel Bolomboy hanno trovato il canestro per la squadra ospite, e una tripla di Janis Strelnieks ha ridato i due possessi di vantaggio dopo i nuovi punti di Davies. Ancora il centro ex Zalgiris ha dato spettacolo con una schiacciata riavvicinando il Barça nell’elettronico. Mike James ha punto in penetrazione e Malcom Delaney dalla media distanza. Una tripla di Nikita Kurbanov ha regalato il primo vantaggio importante al CSKA (+8). Daniel Hackett è tornato in campo in chiusura di periodo, e ha anche messo a segno un canestro che ha permesso alla squadra ospite di andare negli spogliatoi in vantaggio con un abbastanza sorprendente 38-51.

Nikola Mirotic, con un 5-0 in avvio di ripresa, ha avvicinato i suoi, quindi ancora Kurbanov ha riallungato per gli ospiti. Mike James si è acceso con una tripla, e Itoudis ha ributtato in mischia Daniel Hackett, stavolta schierato in contenimento su Pau Ribas. Il playmaker romagnolo ha trovato un altro canestro in penetrazione. Svetislav Pesic ha provato a pungere affidandosi a tutti gli uomini a disposizione, ma la ragnatela difensiva tessuta da Itoudis sembrava non avere falle. Una tripla di Hackett ha portato gli ospiti al +19 (50-69). Hillard dai 6.75 sulla sirena del terzo quarto ha portato il vantaggio russo a dimensioni notevoli: 50-76.

Nell’ultimo quarto, nonostante uno svantaggio consistente, il Barça ha tentato di mettere ordine in attacco, ma ha sofferto il rimbalzo offensivo del CSKA, e Mike James e Strelnieks hanno punito i rivali dalla lunga distanza. Ancora Hackett sotto canestro ha segnato il +25 CSKA. La sfida si è rapidamente avvicinata alla fine senza più niente da dire, con un irriconoscibile Barça assolutamente impotente e i campioni in carica che ne escono rinforzati, sia in classifica che per quanto riguarda il morale.

  • Barça: Brandon Davies (19 punti, 4 rimbalzi), Nikola Mirotic (19 punti)
  • CSKA: Mike James (14 punti, 6 assist, 4 rimbalzi), Nikita Kurbanov (12 punti, 4 assist, 4 rubate), Darrun Hillard (13 punti), Daniel Hackett (9 punti, 3 rimbalzi)