Home Coppe Europee Euroleague: Una bella Milano lotta, ma vince il Barça con Delaney on fire
Euroleague: Una bella Milano lotta, ma vince il Barça con Delaney on fire

Euroleague: Una bella Milano lotta, ma vince il Barça con Delaney on fire

0

BARCELLONA – Sfida sulla carta proibitiva per l’Olimpia Milano quella in programma in occasione della 24ª giornata di Turkish Airlines Euroleague. I ragazzi allenati da coach Ettore Messina, reduci dalla dolorosa sconfitta casalinga contro l’Alba Berlino, sono infatti scesi in campo al Palau Blaugrana contro il Barça, terzo in classifica dietro all’indomabile Efes e al Real Madrid. L’Olimpia Milano ha lottato, mettendo in campo la sua bella versione, ma non è bastato contro lo strapotere blaugrana: i locali si sono imposti 84-80, con una gran prestazione di Malcom Delaney.

Il Barça ha preso subito in mano le redini del gioco, andando a canestro con Brandon Davies, Malcom Delaney e Nikola Mirotic, mentre Milano ha provato a rispondere con Kaleb Tarczewski, Luis Scola e Jeff Brooks. I padroni di casa hanno mantenuto saldamente il bandolo della matassa tra le mani, e il primo quarto si è chiuso sul 23-17 per i blaugrana. Grazie alla maggior accuratezza dall’arco, con un Nemanja Nedovic in serata, l’Olimpia Milano si è rifatta sotto nel secondo parziale, portandosi sul -3, quindi una tripla di Sergio Rodríguez ha pareggiato i conti, scaldando gli animi dei numerosi tifosi ospiti presenti al Palau e costringendo Svetislav Pesic al time-out. Vladimir Micov ha segnato l’inaspettato vantaggio milanese, quindi Kyle Kuric ha rimesso tutto a posto dai 6.75. Milano ha comunque trovato due canestri consecutivi, con un dinamico Drew Crawford castigando in transizione. I ragazzi di Messina hanno trovato nuovamente il canestro, toccando il +7, e aumentando quindi il proprio vantaggio. Il risultato all’intervallo è stato di 36-45.

Nikola Mirotic ha riavvicinato i suoi in avvio di ripresa con una tripla da otto metri, ma il Chacho, sentendo aria di derby, ha punto ancora. Il Barça, cambiando di velocità in attacco e aumentando l’intensità difensiva, si è riavvicinato con Delaney. Tarczewski ha mantenuto Milano avanti in penetrazione, quando un acrobatico 2+1 di Davies ha riportato il Barça sul -2. Una tripla di Delaney ha pareggiato i conti sul 50-50, quindi la stessa guardia statunitense, rimasta in campo più del previsto per via del nuovo infortunio alla caviglia di Thomas Heurtel, ha contribuito al nuovo vantaggio dei suoi. Il Chacho ha provato a mantenere Milano in scia segnando da oltre l’arco: 63-59 dopo 30 minuti di gioco.

Ancora Kuric da tre ha cercato di rimettere in riga i catalani in avvio di ultimo quarto, ma l’Olimpia si è mantenuta in partita, pungendo con Scola. Vlado Micov ha riportato l’Olimpia sul -1 con meno di 4 minuti sull’elettronico, e ci ha pensato il solito Delaney a rimettere due possessi di distanza. Nedovic e Tarczewski hanno ridato il vantaggio agli ospiti, quando sempre Delaney ha segnato dai 6.75. Kuric, su assist dello stesso Delaney, ha messo a segno il canestro decisivo di una vittoria blaugrana per niente scontata.

Malcom Delaney è stato l’autentico mattatore dell’incontro, con 26 punti (10/13 dal campo, 6/9 in triple), 9 assist, 5 rimbalzi e 37 di valutazione.