fbpx

Euroleague: Il Barça batte il Panathinaikos e il Valencia assalta Kaunas

Nick Calathes Panathinaikos Barça
Nick Calathes (Panathinaikos) – Laura Cristaldi (Basket Italy)

BARCELLONA – La tredicesima giornata di Turkish Airlines Euroleague si chiude con una doppia vittoria spagnola, che suggella l’en-plein delle squadre iberiche dopo i successi di ieri di Baskonia e Real Madrid.. Il Valencia Basket ha confermato i progressi delle ultime giornate vincendo in trasferta, mentre Il Barça e il Panathinaikos, entrambe vincenti la scorsa settimana, hanno dato vita a una sfida vibrante, chiusa a favore dei padroni di casa con un grande Nikola Mirotic.

Zalgiris Kaunas – Valencia Basket 82-86 

Quinta vittoria stagionale per il Valencia Basket, che assalta Kaunas grazie a uno spettacolare terzo quarto. I taronja, che avevano iniziato la stagione sottotono, stanno risalendo la china, e il successo nella sempre bollente Zalgirio Arena dimostra lo stato di forma degli uomini di Jaume Ponsarnau. I lituani, ancorati in fondo alla classifica con solo tre successi, collezionano la decima sconfitta e sono ben lontani dall’exploit delle ultime due stagioni. Dopo una prima parte estremamente equilibrata (48-47 all’intervallo), gli spagnoli hanno fatto segnare un parziale di 9-17 nel terzo quarto, che ha letteralmente rotto l’incontro. Lo Zalgiris ha poi tentato la disperata rimonta, ma senza riuscire a impensierire la squadra ospite.

Il lungo francese Louis Labeyrie è stato il migliore in campo dei suoi, con 22 punti (9/11 dal campo con un inusuale 4/5 in triple) e 5 rimbalzi. Eccellente anche il contributo di Quino Colon, autore di 12 punti e 9 assist. Da parte dei padroni di casa non sono bastati quattro uomini in doppia cifra, guidati da Edgaras Ulanovas con 16 punti.

Barça – Panathinaikos 98-86

Nikola Mirotic ha dato il via a una delle partite più attese della giornata con due triple consecutive, che assieme ai canestri di Roland Smits e Adam Hanga hanno costretto Rick Pitino a chiedere un rapido time-out. I greci si sono rimessi in carreggiata, ma l’effettività del Barça ha loro impedito di ribaltare la situazione. Ne è uscito un primo periodo divertente. Ex blaugrana protagonisti delle ultime due giocate, con antisportivo fischiato a DeShawn Thomas e quindi tre tiri liberi messi a segno da Tyrese Rice: 28-23 dopo 10 minuti. Il Panathinaikos si è avvicinato in avvio di secondo quarto, quando una tripla di Álex Abrines ha permesso al Barça di mantenersi avanti. Brandon Davies ha dato spettacolo, e Nick Calathes ha provato a mantenere a galla i suoi. Cory Higgins ha fatto valere le sue qualità tecniche e Jimmer Fredette e Georgios Papagiannis quelle atletiche. La perseveranza e il rimbalzo offensivo hanno portato i blaugrana a un vantaggio oltre la doppia cifra, accorciato in extremis da Benjamin Bentil: 55-47 all’intervallo.

La squadra greca ha provato ad aggredire l’incontro in avvio di ripresa, accorciando le distanze con una tripla di Fredette. Smits ha risposto dalla stessa distanza. Gli animi si sono scaldati, e i numerosi tifosi greci presenti si sono fatti sentire con la compagine di Rick Pitino sempre più vicina nel marcatore. Svetislav Pesic e i suoi non si sono tirati indietro, giocando con molta grinta, e il terzo quarto si è chiuso sul 71-65 per gli uomini di casa. Rice ha aperto l’ultimo parziale con un canestro in penetrazione, ma una tripla di Malcom Delaney ha ridato aria ai padroni di casa. Pierre Oriola dai 6.75 ha segnato nuovamente il +10 Barça, accorciato poi da Rice. Thomas ha trovato il -4 dalla lunga distanza, e Delaney ha risposto con la stessa moneta. I padroni di casa hanno quindi controllato il risultato nel corso degli ultimi due minuti di gioco, con il Panathinaikos ormai arreso.

Nikola Mirotic è stato il migliore dei suoi, con 23 punti e 7 rimbalzi (30 di valutazione), seguito da Malcom Delaney con 17 (5/8 in triple), 5 assist e 4 rimbalzi.  Da parte del Panathinaikos, non sono bastati i 19 punti di Jimmer Fredette e i 13 punti e 13 assist di Nick Calathes.