Home Coppe Europee Euroleague: Barça, che fatica per battere il Bayern di Diego Flaccadori!
Diego Flaccadori e Kyle Kuric - Laura Cristaldi per BasketItaly Euroleague: Barça, che fatica per battere il Bayern di Diego Flaccadori!

Euroleague: Barça, che fatica per battere il Bayern di Diego Flaccadori!

0

BARCELLONA – Partita sulla carta senza storia quella della 28ª giornata di Turkish Airlines Euroleague tra il Barça, proiettato in testa alla classifica, e il Bayern Monaco di Diego Flaccadori, tra le poche squadre di quest’edizione probabilmente già tagliate fuori dalla lotta Playoff. Alla fine si sono imposti i padroni di casa per 83-80, ma dovendo inseguire per gran parte dell’incontro e rimontare addirittura un -17.

I tedeschi, reduci dalla sconfitta contro il Baskonia, sono scesi in campo aggressivi, non avendo nulla da perdere, ma si sono scontrati da subito con l’efficacia di Nikola Mirotic. Cory Higgins ha risposto alla tripla di Maodo Lo. Scambio regolare di canestri, con Paul Zipser che ha collocato il 19-19 dai 6.75. Primo quarto chiuso sul 21-21. Il secondo parziale si è aperto con Diego Flaccadori in campo, e con Mathias Lessort portando avanti gli ospiti dalla lunetta. Diego Flaccadori ha portato avanti i suoi 24-26 con un bel canestro in penetrazione. Sul 26-30 Svetislav Pesic ha chiamato il time-out, denotando un po’ di rilassatezza da parte dei suoi. Greg Monroe ha aumentato il vantaggio ospite, mentre Brandon Davies ha contribuito a mantenere i blaugrana a ruota e Higgins ha pareggiato i conti dall’arco. Le due squadre sono andate a riposo sul 42-41.

Tedeschi attivi anche in avvio di ripresa con Zan Sisko, Danilo Barthel e Lo, e Pesic non ha atteso per chiedere il time-out. Un 3+1 di Vladimir Lucic e il canestro seguente di Monroe hanno portato gli ospiti sull’inaspettato +11, diventato poi +17 dopo altri punti messi a segno dallo scatenato ex NBA. Mirotic ha messo fine al parziale del Bayern dalla lunetta. Diego Flaccadori è tornato in campo e la tifoseria locale si è accesa, cercando di accompagnare i propri beniamini verso la rimonta. Dopo un parziale locale di 7-0 è stato Oliver Kostic a chiedere il time-out. Terzo quarto chiuso sul 57-68.

Una tripla si Kyle Kuric ha aperto le dante nell’ultimo e decisivo parziale, che si è subito incattivito con falli sa una parte e dall’altra. Lo ha fatto rifiatare i suoi dalla lunga distanza. I tedeschi, forti a rimbalzo, sono riusciti ad arginare gli attacchi blaugrana, fino all’apparizione di Mirotic dall’arco. 3+1 di Kuric, che ha fatto segnare il -7 Barça, e Higgins dalla media ha ritagliato fino al -5. Ancora Maodo Lo da 6.75 per il +8 degli ospiti, al quale ha risposto il solito Mirotic che, due triple consecutive, ha rilanciato i suoi sul -2. Una tripla di Pierre Oriola ha suggellato il sorpasso, consolidato dai liberi di Mirotic. Nella lotta dei tiri liberi finali, l’hanno spuntata i catalani. Occasione perduta per i tedeschi, che non hanno saputo gestire il vantaggio.

Nikola Mirotic è stato l’assoluto mattatore della sfida con 28 punti, 8 rimbalzi, 7 assist e 37 di valutazione. Molto bene anche Cory Higgins (16 punti) e Kyle Kuric (13.), Da parte dei tedeschi, non sono bastati i 19 punti e 8 rimbalzi di Greg Monroe, che nell’ultimo quarto ha sbagliato diversi tiri sotto canestro, e i 16 punti di Maodo Lo. Il Barça raggiunge il Real Madrid a 22-6 in classifica, mentre il Bayern resta ancorato in fondo con 8-20.

[Immagine di copertina: Laura Cristaldi per BasketItaly]