Trento. Salvatore Trainotti: Siamo in un girone tosto, duro, ma siamo abituati

L’EuroCup come forse non l’abbiamo mai vista: si percepisce anche solo dal sorteggio ufficiale di Barcellona scorrendo il nome delle pretendenti al trono della seconda coppa europea che l’edizione 2019-20 della 7Days EuroCup si preannuncia ricco di spettacolo, blasone e storia.

La Dolomiti Energia Trentino affronterà le grandi potenze del basket continentale partendo nelgruppo D di regular season: i bianconeri, alla quarta partecipazione nella propria storia, sfideranno corazzate di lunga tradizione fra Eurolega ed EuroCup come Malaga, Galatasaray e Buducnost Podgorica, oltre a due formazioni in rampa di lancio continentale come i tedeschi di Oldenburg e i polacchi dell’Arka Gdynia.

Per non perderti nemmeno un istante della stagione dei bianconeri… VIVILE TUTTE! Scopri a questo link la nuova campagna abbonamenti.

SALVATORE TRAINOTTI (General Manager DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «Siamo inseriti in un girone tosto, davvero duro, ma ci siamo abituati: basti pensare che tre squadre che erano nel nostro girone lo scorso anno oggi sono in Eurolega… Non lo scopriamo oggi, questa EuroCup si conferma di alto livello e quindi tutti e quattro i gironi sono competitivi. Per superare la prima fase dovremo giocare ogni partita come se fosse quella decisiva, ci sarà da viaggiare, da essere solidi: ecco, in questo prendere parte ad una competizione europea aiuta davvero molto. L’EuroCup allena ad essere solidi, in campo ma anche come organizzazione e come club. Quest’anno cominceremo affrontando due squadre che hanno già vinto questa coppa in anni recenti e un’altra, il Buducnost, reduce da una stagione in Eurolega. Non vediamo l’ora di cominciare e di poterci confrontare con questo tipi di avversari: ci aspetta tanto lavoro da fare e tante sfide stimolanti».


La prima fase si svolgerà tra ottobre e dicembre con la disputa di 10 match (5 di andata e 5 di ritorno contro le altre squadre dello stesso girone): le prime quattro di ogni girone si qualificheranno alla fase successiva. Nei prossimi giorni EuroCup comunicherà il calendario completo della regular season.

Ecco le avversarie della Dolomiti Energia Trento nel gruppo D:

Unicaja Malaga (Spa)

Il Malaga è una squadre più importanti e di prestigio d’Europa: dal 2002 ad oggi l’Unicaja ha giocato sedici stagioni in Eurolega e due in EuroCup (vincendo l’edizione 2017). Campione nazionale nel 2006, la squadra di Malaga vuole confermarsi ai vertici della pallacanestro continentale e tornare a giocare la massima competizione firmata Euroleague. 

Galatasaray (Tur)

Cinque titoli nazionali e la grande vittoria in EuroCup nel 2016: la sezione cestistica della storica polisportiva turca è ambiziosa e capace di giocarsela fino in fondo in tutte le competizioni a cui prenderà parte puntando anche sulla frizzante atmosfera del Sinam Erdem Dome. 

Buducnost Podgorica (Mte)

Contro i montenegrini la Dolomiti Energia dette spettacolo nelle Top 16 2018 con una partita infiniti alla BLM Group Arena che si chiuse con la vittoria del Buducnost dopo due tempi supplementari: reduci da una stagione in Eurolega con scalpi pesanti (CSKA e Real Madrid fra le altre), i ragazzi di Podgorica sono pronti a riprendere il loro posto nelle zone nobili della competizione.  

EWE Baskets Oldenburg (Ger)

Già affrontati nella prima fase dell’EuroCup 2015-16, i tedeschi dopo un anno senza coppe tornano alla ribalta europea dove erano entrati nel 2009 dopo la storica vittoria del campionato nazionale: trascinati dall’ex Trento Will Cummings, i gialloblù hanno sfiorato il colpaccio in Bundesliga e proveranno a rafforzare il proprio blasone europeo con un’altra stagione solida. 

Asseco Arka Gdynia (Pol)

Dopo il dominio a livello nazionale che aveva garantito l’accesso all’Eurolega all’Arka Gdynia per nove stagioni consecutive, i polacchi dell’Arka Gdynia daranno continuità al loro debutto in EuroCup nel 2018-19 in cui sono usciti nella prima fase.

Ufficio Stampa Aquila Basket Trento