Eurocup: Michele batte Luca Vitali nel derby di ritorno: Andorra corsara a Brescia

Andorra Brescia Michele Vitali
L’Andorra si è imposto a Brescia nel giorno del ritorno di Michele Vitali ‘a casa’ – MoraBanc Andorra

Il MoraBanc Andorra conquista la prima vittoria in trasferta di quest’edizione dell’EuroCup imponendosi alla Germani Brescia per 73-79 nella sfida di mercoledì al Pala Leonessa. Partita molto emotiva per Michele Vitali, che è tornato per la prima volta da avversario in quella che era stata la sua casa per le ultime due stagioni. Accolto con affetto e applausi dal pubblico locale, il più giovane dei fratelli Vitali ha poi disputato un’ottima partita, contribuendo al successo della compagine del principato, che sta attraversando un eccellente momento di forma: nelle ultime due partite di campionato aveva fatto fuori due squadroni di Eurolega come il Real Madrid (a Madrid!) e il Baskonia.

La Germani Brescia, dal canto suo, ha disputato una partita discreta e combattiva, ma gli uomini di coach Diana, come in occasione della partita di andata disputata il mese scorso, sono riusciti a reggere il confronto soltanto per un quarto, andando al primo riposo avanti 19-16. Nel secondo e soprattutto nel terzo periodo il MoraBanc Andorra ha dilagato. In particolare il parziale di 9-22 del terzo periodo ha mandato le squadre all’ultimo intervallo con un divario netto: 47-62. Il tentativo di rimonta della Germani Brescia degli ultimi minuti di gioco permette ai padroni di casa di poter guardare il marcatore finale con meno pessimismo, ma in verità la partita era virtualmente finita e alla fine la squadra ospite si è rilassata soprattutto dietro. In ogni caso, l’esito del match non è mai stato in discussione.

Michele Vitali è stato il grande protagonista della serata, e non solo prima e dopo la partita, con premi, applausi, standing ovation e giro di campo, ma anche durante la stessa, con una bella prova: 12 punti (4/6 dal campo con 2/2 in triple), 4 rimbalzi, 2 assist e 2 recuperi in 24 minuti. L’azzurro condivide il titolo di MVP con 16 di valutazione con David Jelinek e Oliver Stevic, entrambi autori di 16 punti.

Da parte della Germani Brescia, da segnalare le prove a tutto campo di Awudu Abass (11 punti, 12 rimbalzi, 3 assist), Jordan Hamilton (13 punti, 7 rimbalzi, 2 assist) e Brian Sacchetti (8 punti, 8 rimbalzi, 4 assist e 18 di valutazione). Le due squadre non sono state brillanti al tiro, infatti entrambe hanno chiuso con percentuali attorno al 50% in tiri da due e 25% in triple; i rimbalzi sono stati leggermente favorevoli ai padroni di casa e gli assist simili. Dove cercare quindi la chiave del quasi +20 raggiunto a un certo punto dagli spagnoli? Sui maggiori tiri liberi tirati (29 a 17) e meno palle perse (9 a 16).

Con questa vittoria, l’Andorra di Michele Vitali si mette appieno nella lotta per qualificarsi per il Top-16 con un bilancio di 4-3, mentre la Germani resta ancorata all’ultima piazza del suo gruppo con 2-5 e ormai vede il passaggio del turno sempre più lontano.

Il protagonista del giorno ha raccontato in italiano le sue impressioni sulla sfida attraverso l’account Twitter della sua squadra, non fermandosi all’analisi della partita e dell’importanza della vittoria per i suoi, ma raccontando anche le emozioni del ritorno “a casa”, con i tifosi che l’hanno acclamato facendogli venire le lacrime agli occhi. Ascoltiamo Michele Vitali.