Home Coppe Europee #EuroCup: Una fallosa Reyer cade a Badalona contro il Joventut
Laura Cristaldi (BasketItaly) #EuroCup: Una fallosa Reyer cade a Badalona contro il Joventut

#EuroCup: Una fallosa Reyer cade a Badalona contro il Joventut

0

BADALONA – La quarta giornata di 7DAYS Eurocup ha visto la Reyer Venezia visitare il parquet della prima in solitario del gruppo A: il Joventut Badalona. Dopo tre quarti equilibrati e ben giocati, la Reyer non è riuscita a restare in partita in un ultimo quarto chiuso con ben quattro uomini esclusi per aver commesso il quinto fallo: 92-78 il risultato finale.

In un’atmosfera differente rispetto a quella che si vive in occasione del campionato di ACB, rigorosamente a porte chiuse, in EuroCup la grandezza del ‘Pavelló Olímpic’ (12.500 posti) permette l’ingresso di un certo numero di appassionati, mantenendo le normative e raccomandazioni di distanza di sicurezza previste dal protocollo Covid.

Un 2+1 di Ferran Bassas ha aperto il marcatore, e Austin Daye è stato l’autore dei primi cinque punti della Reyer. Il nordamericano è partito in quintetto con Stone, Casarin, Bramos e Vidmar. L’esperto Pau Ribas e Bassas hanno permesso al Joventut di trovare il +5 sull’elettronico, ma ci ha pensato il neoentrato Michael Watt a segnare per Venezia, anche se gli arbitri hanno fermato l’incontro per continui problemi al marcatore. Andrea De Nicolao e Jeremy Chappell in contropiede hanno regalato il 20-24. Il primo quarto si è chiuso sul 24-26.

Il secondo parziale si è aperto con la stessa tonica, con la Reyer cercando di distanziare i rivali, e una tripla di Stefano Tonut e il successivo canestro di Watt hanno regalato il +8 alla compagine italiana. Brodziansky e Dimitrijevic hanno risposto per la Penya, e Xabi López-Arostegui ha pareggiato i conti. L’ala forte dei Paesi Baschi ha messo a segno tre canestri consecutivi, ma De Nicolao ha mantenuto la Reyer avanti. 45-45 all’intervallo e tutto in gioco.

Bramos e De Nicolao in grande spolvero in avvio di ripresa, con Ante Tomic a mettere in difficoltà Gasper Vidmar sotto il canestro dei catalani. Michel Watt se l’è cavata meglio in posizione di centro per Venezia, risultando letale anche avanti. Buon momento per la squadre di Carles Duran, che sospinta dal suo sparpagliato ma rumoroso pubblico, si è portata sul +6. Si è rivisto in campo anche Austin Daye nel momento del bisogno per i suoi, ma non è servito ad arginare il buon momento locale, con il +8 dopo due tiri liberi di Vladimir Brodziansky. 73-65 dopo 30 minuti di gioco.

Una tripla dello stesso Brodziansky ha aperto i giochi in avvio di ultimo quarto, con De Nicolao che ha risposto dalla stessa distanza. Una palla persa de Venezia e il quarto fallo personale di Daye hanno costretto De Raffaele al time-out. Il Joventut Badalona ha continuato a lottare sotto canestro, e Venezia ha fatto fatica a contenerne la fisicità. Prova ne è l’esclusione di Watt per aver commesso il quarto e il quinto personale nel giro di due giocate. Dall’altro lato del campo, Ante Tomic ha commesso il suo primo personale su Vidmar a meno di 4 minuti dalla fine dell’incontro. Lo stesso Vidmar è stato poi escluso a sua volta per aver commesso cinque falli, così come De Nicolao e quindi Daye.

Ante Tomic è stato il migliore in campo con 14 punti, 7 rimbalzi, 5 assist e 28 di valutazione. Per la Reyer Stefano Tonut con 13 punti, 5 assist e 14 di valutazione.