Home Coppe Europee EuroCup #Eurocup: la Virtus mantiene l’imbattibilità europea
#Eurocup: la Virtus mantiene l’imbattibilità europea

#Eurocup: la Virtus mantiene l’imbattibilità europea

0

Gli ultimi 10 minuti, che domenica hanno condannato la Virtus Segafredo Bologna alla seconda sconfitta in campionato, stavolta sorridono agli uomini di Djordjevic, che provano a scacciare la crisi mantenendo l’imbattibiltà europea. A salvare i bianconeri tre senatori come Julian Gamble (19 pti), Vince Hunter (top scorer con 20), ed un Milos Teodosic in doppia doppia (14 pti, 12 assist)

Virtus  che concretizza subito il primo possesso, con Julian Gamble che, conquistata la palla a due, va a canestro ben imbeccato da Stefan Markovic. È sempre il centro statunitense a raddoppiare, prima che Dee Bost sblocchi anche il Monaco. Ospiti che addirittura operano il sorpasso con uno 0-7 di parziale. Le Vnere si aggrappano ancora al prodotto di UM, che segna tutti i primi 6 punti bolognesi. Kyle Weems porta i suoi a -1 aiutato dal terzo assist in 3 minuti di Markovic, ma il Monaco non si scompone e rimane avanti, tornando a +6 grazie ai canestri di Willis e soprattutto alle 2 palle perse in meno di un minuto  dei padroni di casa. Djordjevic si gioca dunque la carta Teodosic, inizialmente a riposo dopo la deludente prestazione di domenica. L’ex Clippers si fa subito apprezzare per un bell’assist ad Alibegovic. Sono ancora loro due a guidare la rimonta Virtus, che si riportano avanti al sesto minuto. Adesso ogni possesso è praticamente un canestro. La Virtus accelera fino al +7, ma i monegaschi non si scompongono e si riportano a -4.

Il secondo quarto si apre con Darral Willis che riporta i suoi a -2, ma si sblocca anche Amedeo Tessitori che riporta gli Emiliani a +6. Anche Alibegovic è on fire, e arriva in doppia cifra dopo soli 14 minuti. sembra un buon momento per la Virtus per indirizzare la partita dalla sua parte, ma sul -8 la fuga si interrompe. A due minuti dall’intervallo lungo infatti, Inglis e Dee confezionano il parziale che porta al pareggio a fine primo tempo.

Grande equilibrio anche nel terzo quarto.  Il primo canestro è ospite, con Jaleel O’Brien, ma Weems pareggia subito. Il botta e risposta si risolve con il Monaco che si porta sul +6, ma la Virtus non molla e con Vince Hunter, ma soprattutto con l’ottavo assist di Teodosic, riporta i padroni di casa a -1. Il Monaco resta avanti ma senza scappare, dall’altra parte i felsinei cercano di aggrapparsi ai propri top player, ma sembrano emergere i fantasmi che più volte hanno limitato i ragazzi di Djordjevic in questo inizio stagione.

Nel quarto quarto le Vnere provano ad evitare la prima sconfitta europea ma sembra mancare qualcosa. Monaco comunque non scappa ma prova ad amministrare i due possessi di vantaggio.  Vince Hunter, tra i migliori, riporta ad un solo punto la differenza, ma Inglis riporta gli ospiti a +6. A meno di 4 dal termine finalmente avviene il sorpasso bianconero, ma subito Marcos Knight dalla lunetta rimedia. Gli ultimi due minuti sono al cardiopalma, ma finalmente emerge il valore della Segafredo, che approfitta di un Monaco sulle gambe e chiude la pratica.