Home Coppe Europee EuroCup EuroCup – Brescia rimonta un brutto primo quarto, ma a Malaga è crollo negli ultimi 10 minuti
EuroCup – Brescia rimonta un brutto primo quarto, ma a Malaga è crollo negli ultimi 10 minuti

EuroCup – Brescia rimonta un brutto primo quarto, ma a Malaga è crollo negli ultimi 10 minuti

0

Per il round 4 della 7 DAYS EuroCup 2020-2021 al Palacio de Deportes José María Martín Carpena si sono affrontate Unicaja Malaga e Germani Pallacanestro Brescia. L’ha vinta Malaga per 86-69 , decisivo l’ultimo quarto con parziale di 29-15, con Brescia a sprecare una rimonta da -19 con un break di 3-24 a cavallo dei quarti centrali. La Leonessa paga 19 palle perse, pesantissime.

CRONACA DEL MATCH

Inizio del match difficile per la Germani con 2 soli punti segnati da Dusan Ristic, 1/6 dal campo con 3 perse e 13 punti subiti in 5′, non può che chiamare time-out coach Vincenzo Esposito. Malaga tocca il 16-2 dopo 6′, Drew Crawford ferma il parziale spagnolo con la tripla dall’angolo; l’Mvp LBA 2018-19 è l’unico che ci prova al momento in casa bresciana. Entra per Malaga Yannick Nzosa, 16enne talento congolese diventato famoso per la “fuga” dalla Stella Azzurra Roma nel settembre 2019. Proprio Nzosa porta il massimo divario per i padroni di casa sul 21-7 all’8′, poi il “solito” Crawford e Luca Vitali limano il gap per Brescia, 24-12 dopo il primo quarto.

Brescia perde diversi palloni per ingenuità e accusa il colpo con Malaga che tocca addirittura il +19 con Tim Abromaitis e Nzosa sull 31-12 dopo 11′ con la Leonessa a commettere quattro falli in poco più di 1′ del periodo. La Germani “comincia” però a giocare come sa con Christian Burns – super stoppata a Tim Abromaitis – e capitan David Moss sugli scudi, è 38-22 dopo 16′, time-out Esposito. La tripla di Brian Sacchetti e un’accelerazione di Crawford testimoniano il buon momento dei lombardi che arrivano a -11, 38-27 al 17′, stavolta è Casimiro a chiamare minuto di sospensione. Arriva sul -7 la Germani con la bomba di Kenny Chery, -5 con Dusan Ristic per il 38-33, altro time-out di coach Casimiro, è 0-13 di break ospite! Chiude il parziale il capitano dell’Unicaja Carlos Suarez, poi è Kenny Chery a mandare al riposo lungo le due squadre sul 41-35.

Si ritorna in campo e Brescia continua il suo insperabile break: -2 con Chery e Ristic per il 41-39. Malaga fa fatica enormemente a trovare ritmo e canestro contro la difesa energica della squadra di coach Esposito, Chery agguanta il pareggio sul 41-41 al 23′, Burns trova la tripla del sorpasso bresciano, 41-44, parziale complessivo di 3-24!!! Ma se l’Unicaja non trova bersaglio, è anche vero che la Leonessa non scappa pagando alcune palle perse. Così Alberto Diaz chiude il break negativo per il -1 spagnolo, vero che Brescia tiene l’inerzia, ma Malaga non molla nella maniera più assoluta e aggancia la Gemrnai sul 51-51 al 27′, Brizuela dà il vantaggio per i padroni di casa sul 53-51, contro-parziale Malaga di 8-2, time-out Esposito al 28′. Nonostante un gioco da tre punti di Brian Sacchetti, è Malaga a chiudere avanti il terzo periodo sul 57-54.

ULTIMO QUARTO: Brizuela e Guerrero portano avanti Malaga di 7 sul 64-57 a 8’39” dalla fine, poi viene sanzionato fallo tecnico a coach Esposito per proteste contro il trio arbitrale, così Brizuela e Francis Alonso ridanno la doppia cifra di vantaggio a Malaga sul 67-57, time-out Germani a 7’44” dal termine. Vitali e Burns confezionano il -6 ospite, è comunque 69-63 a 5’51” con il canestro di Ristic. Alonso porta il +9, poi Brescia spreca diverse occasioni e commette tanti errori per ri-portarsi sotto, Abromaitis dà il +11 spagnolo, 74-63 a 3’30” dal termine. Troppe perse di Brescia fanno quindi ri-fuggire Malaga sul +13, 77-64 a 2’40” dalla fine. Sulla tripla di Alonso si chiudono le speranze di Brescia che vede fuggire verso la vittoria gli spagnoli. 86-69 il finale con il canestro finale di Rafa Santos.