Home Coppe Europee Eurocup – La Virtus Roma torna ad essere “bella di notte”

Eurocup – La Virtus Roma torna ad essere “bella di notte”

0

Acea Roma, Bobby Jones al tiro

Il logo dell’Eurocup torna a brillare sul parquet del PalaTiziano e la Virtus non manca all’appuntamento, battendo i russi del Volgograd, con l’ormai consueta veste della “bella di notte”. Partono bene gli uomini di Dalmonte, che chiudono il primo quarto avanti di 14 (22-8).

Protagonisti ai nastri di partenza sono Gibson e Triche, purtroppo solo a sprazzi tornato il dominatore continentale visto nella prima fase, nel giorno in cui affrontava Romeo Travis, come lui due volte MVP di giornata. Nel secondo periodo il vantaggio cresce fino a toccare i venti punti, prima di fissarsi sul +17 con il quale le squadre tornano negli spogliatoi. Dopo la pausa lunga, la partita sembra in totale controllo dell’Acea, almeno fino al parziale russo. La banda di Bauermann inizia la scalata che la riporta a ridosso della singola cifra di deficit. Sul 51-40 in favore dei romani, i cronometri del Palazzetto dello Sport smettono di funzionare, trasformando la conseguente interruzione tecnica in un nuovo intervallo. Bravi i capitolini a non subirne gli effetti, e a mettere in cassaforte la gara grazie al solito carismatico Bobby Jones. Finisce 82-66. Le pessime percentuali dalla distanza dei russi (2/19 – 11%), trascinati dal top scorer Romeo Travis (23 punti), aiutano un’Acea complessivamente buona in difesa.

Intangibles – La Virtus è emersa nella propria metà campo grazie anche a quelle giocate non segnalate dal tradizionale box score, come i palloni sporcati. Il leader della categoria è stato Melvin Ejim, al pari di Maxime De Zeeuw. Per quanto riguarda il primo, nessuna sorpresa: lo scouting avanzato conferma ciò che in molti avevamo ipotizzato.

Basketitaly MVP – Premiamo Bobby Jones (18 punti e 5 rimbalzi), per via di un Gibson dalla mano sul grilletto troppo facile, che aveva cominciato la gara sbagliando sette triple di fila. Proprio l’operato del migliore in campo è finito sotto la nostra lente d’ingrandimento. Vi proponiamo una mappa che mostra in quali punti del campo il giocatore ha toccato palla (ricevendo il passaggio di un compagno, rubando o andando a rimbalzo).

Virtus Roma-Krasny Oktyabr Volgograd 82-66 (22-8, 39-22, 58-46)

Virtus Roma: Ejim 7, Triche 8, Jones 18, D’Ercole, Sandri 3, De Zeeuw 11, Kushchev ne, Gibson 19, Stipcevic 11, Morgan 5, Pullazi ne. All. Dalmonte
Krasny Oktyabr Volgograd: McGrath 6, Zamanskiy 5, Komissarov 2, Zavoruev ne, Victor 5, Travis 23, Liggins 4, Hamilton 9, Culpepper 12, Likhlitov ne, Cousin. All. Bauermann