EuroChallenge: Brindisi apre le Last16 ospitando l’Astana. Marino chiama a raccolta i tifosi

Logo Eurochallenge 2015

Si svela il sipario sul secondo turno dell’EuroChallenge, le Last16 che porterà a qualificare le prime due classificate di ogni girone, a sfidarsi nei playoff per accedere poi alle ambite Final Four. L’unica italiana rimasta in lizza è l’Enel Brindisi, dopo che l’Angelico Biella è stata eliminata al primo turno. Questa sera alle ore 20:45 al PalaPentassuglia giungerà il BC Astana, squadra proveniente dal Kazakistan, per uno scontro già molto importante tra le due squadre più forti, almeno sulla carta, del gruppo I.

 

Brindisi ha assoluto bisogno di rialzarsi dopo la scoppola interna patita sabato sera nell’anticipo dell’ultimo turno del girone di andata di Lega A, per mano di una perfetta Grissin Bon Reggio Emilia, che ha messo sotto in ogni aspetto la squadra brindisina, sbancando con autorità il PalaPentassuglia con più di 20 punti di scarto. Una debacle inaspettata per i ragazzi di coach Bucchi, apparsi fuori ritmo e fuori partita sin dalla palla a due. Proprio per questi motivi, sarà fondamentale l’approccio alla partita di quest’oggi, per dare un forte segnale a tutto l’ambiente di pronto riscatto. Il presidente Fernando Marino ha lanciato un appello ai tifosi biancoazzurri, affinchè sia presenti in massa per seguire la propria squadra, trascinandoli con il calore e la passione che da sempre li contraddistingue.

La squadra kazaka si è classificata al secondo posto nel girone D, frutto di 5 vittorie e una sola sconfitta, cammino analogo a quello del team brindisino che tuttavia ha chiuso in vetta il proprio girone. Grazie alle floride risorse economiche del club posto a cavallo tra i due continenti europei e asiatici, la dirigenza ha costruito un team ben assortito e di ottime individualità. A partire dagli atleti made in USA, in cui spiccano il play di 190 centimetri J’Covan Brown, miglior realizzatore della squadra con 20.8 punti di media a match nella manifestazione europea, e Jerry Johnson che smazza 5.8 assist a partita. Si prospetta una grande lotta sotto le plance tra James Mays e il dirimpettaio RasidMahalbasic, pivot di 2 metri e 10 cm di nazionalità slovena che in campionato raccoglie 8 rimbalzi di media a incontro. Da segnalare inoltre la presenza di Pat Calathes, ala grande greca fratello del più famoso Nick attualmente in NBA con i Memphis Grizzlies e di Caner-Medley che l’anno scorso con la canotta di Malaga disputava da protagonista la prima fase d’Eurolega, spiccando come uno dei migliori realizzatori. Nella VTB League l’Astana occupa esattamente la posizione di metà classifica, in ottava piazza, in virtù delle 6 vittorie e 7 sconfitte inanellate finora.

Un match dunque complicato e ricco di ostacoli per l’Enel, che vorrà partire con il piede giusto in Europa per dimenticare il recente scottante ricordo del campionato. Brindisi ha la miglior difesa dell’EuroChallenge, avendo subito solo 66 punti di media a partita, mentre l’Astana è terza nella classifica di squadra con la maggior distribuzione di assist, con 17.8 di media a incontro.

Le altre squadre inserite nel girone I sono i rumeni dell’Energia Taru e i belgi dell’Okapi Aalstar che si svolgeranno alle ore 19:00 in territorio rumeno.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *