Champions League: prima sconfitta per la Virtus Bologna, il Neptunas Klaipeda vince 88-85

foto da championsleague.basketball

E’ arrivata in terra lituana la prima sconfitta in Basketball Champions League per la Segafredo Virtus Bologna che non è riuscita ad ottenere la vittoria contro il Neptunas Klaipeda. La formazione di Stefano Sacripanti cade infatti 88-85 nel finale al termine di una partita molto equilibrata, con i bianco-neri che non riescono a gestire anche il vantaggio di 12 punti dal 49-61 al 26′ e subiscono la rimonta dei padroni di casa che in pochi minuti portano nella cosiddetta “rottura prolungata” le Vnere per il 73-67 al 33′. Si può dire che il ko sta tutto qui.

Prestazione da assoluto Mvp del 36enne lituano Tomas Delininkaitis (26 punti con 6/8 da tre), ma questo non spiega il blackout terrificante che ha costretto i bianco-neri a un ultimo quarto di rincorsa. Nel concitato finale in ogni caso i bianconeri erano arrivati al pareggio, poi un canestro di Lorenzo Williams e la successiva palla persa sull’asse Taylor-Qvale hanno dato la vittoria ai padroni di casa. La Virtus peraltro ha avuto anche l’occasione del tiro del pareggio con Kevin Punter, ma non l’ha colta. Bene comunque Tony Taylor (20 punti e 4 su 5 dalla lunga distanza) e Amath M’Baye, la Virtus ha sbagliato troppo da 3 punti, appena 5 su 21 (1 su 16 escluso Taylor), subendo invece le alte percentuali, si diceva, di Delininkaitis e la solidità sotto canestro di Jerai Grant (18 punti e 9 rimbalzi). In ogni caso, il momento negativo dei bianco-neri continua.