Home A2 #SerieA2 – Supercoppa: l’APU Udine espugna Mantova, bene gli americani
#SerieA2 – Supercoppa: l’APU Udine espugna Mantova, bene gli americani

#SerieA2 – Supercoppa: l’APU Udine espugna Mantova, bene gli americani

0

La rinnovata APU Udine di coach Matteo Boniciolli è tornata in campo per disputare una partita ufficiale quasi otto mesi dopo l’ultima sfida di campionato che ha preceduto il lockdown e la sospensione del campionato di Serie A2. I bianconeri hanno affrontato la Stings Pallacanestro Mantova alla Grana Padano Arena nella prima partita del Girone Rosso di Supercoppa LNB. I friulani si sono imposti per 58-67.

Dominique Johnson, Nana Foulland e Andrea Amato sono stati i migliori di una sfida che la squadra ospite, costruita per cercare la promozione, è riuscita a controllare durante l’ultimo parziale, visto che i generosi padroni di casa hanno messo in campo una buona energia, nonostante la giornata no al tiro dell’ex Riccardo Cortese (0/5 in triple). 17-19 il risultato dopo il primo quarto, 30-35 all’intervallo e 45-47 dopo 30 minuti di gioco.

Nonostante l’assenza di Michele Antonutti, lasciato a riposo per affaticamento muscolare (“nulla di grave”, ci ha tenuto a precisare la società), Udine ha portato a casa i primi due punti nella Supercoppa del centenario.

Si dice sempre che in Serie A2 la differenza la fanno gli americani: la supremazia dei due statunitensi nel roster è spesso e volentieri un fattore determinante. In questo senso, a Udine possono sorridere con ottimismo, in quanto la coppia formata dal veterano ex Varese, Venezia e Pistoia (tra le altre) Dominique Johnson e il giovane centro Nana Foulland, passato per la massima divisione di Israele, Romania e Polonia dopo l’eccellente carriera universitaria, lascia davvero ben sperare.

Johnson non ha bisogno di presentazioni: conosciuto in Serie A per la sua capacità di realizzare canestri, si tratta di un una incorporazione di livello alla corte di Boniciolli. Il giocatore nato a Detroit 33 anni fa è stato infatti il top-scorer dei suoi, con 18 punti (5/10 in triple). Foulland, che compierà 25 anni il prossimo 21 ottobre, non ci ha messo molto a integrarsi alla nuova realtà, risultando l’MVP con 17 punti (6/7 al tiro), 14 rimbalzi e 11 falli subiti: 29 di valutazione.

Da segnalare anche la bella prova di Andrea Amato, con 16 punti (4/8 in triple) e 6 assist, e Nazzareno Italiano, che ha messo a referto 9 punti e 11 rimbalzi.

Prossima sfida per l’APU Udine in programma sabato prossimo al Carnera contro la Scaligera Verona.