Home A2 Siena, Lasi o Griccioli per il dopo Ramagli. Salutano Ranuzzi e Cucci

Siena, Lasi o Griccioli per il dopo Ramagli. Salutano Ranuzzi e Cucci

0

Upea Capo D'Orlando, Coach Giulio Griccioli

E’ partita ufficialmente anche per la Mens Sana 1871 la giostra del mercato. Insidiatasi da pochi giorni la nuova governance del Consorzio che detiene la maggioranza del pacchetto azionario, si aspetta la nomina del presidente e dei membri del nuovo cda, che sarà composto da elementi del consorzio e da anche componenti del trust Io Tifo Mens Sana: il budget è stato già calcolato sulla base delle risorse al momento accumulate, e comunicato al gm Marruganti che a fari spenti sta lavorando per prendere i primi contatti. Finita la querelle Ramagli, che ha ufficialmente salutato dopo aver trovato l’accordo per la risoluzione del contratto (per facilitare il tutto è stata scavalcata la fastidiosa buonuscita che gli impediva di andare alla Virtus Bologna) la priorità è trovare un nuovo coach con cui concordare le scelte strategiche per il nuovo anno: il primo nome sulla lista era il romantico ritorno di Alessandro Magro, che però è in orbita Venezia come secondo e quindi destinato a sfumare; solo un sogno il rimpatrio di Crespi, si è valutata la posizione di Giulio Griccioli, senese doc e reduce dal siluramento a Capo d’Orlando. Il quale sicuramente pur disponibile a venire in contro agli interessi dei biancoverdi , chiede in ogni caso un trattamento di base che forse non rientra nei canoni stabiliti da Bruttini e gli altri soci. Una pista molto valida e percorribile rimane quella di Maurizio Lasi: già fra i papabili lo scorso anno, era considerato la seconda scelta dopo Ramagli. Esonerato da Jesi ad aprile, Lasi, già ex giocatore mensanino, avrebbe costi più contenuti ed accessibili

Fronte giocatori, si registrano le quasi certe partenze anche di capitan Ranuzzi e Valerio Cucci, due fra i giocatori più amati dai tifosi per il carattere dimostrato e l’ottimo e continuo rendimento. Il primo è quasi alla firma con Imola, squadra che proprio ai playoff ha eliminato Siena, il secondo è a buon punto per accordarsi con Tortona; due perdite pesanti per l’economia tecnica di Siena, vittima del lungo stallo societario che non ha permesso di dare garanzie tecniche ed economiche a nessuno, come confermato dalle parole di Ramagli: “Ci siamo separati per situazioni strutturali – ha spiegato il coach labronico al Corriere di Siena – ci sono stati dei cambiamenti traumatici e repentini”. Secondo gli ultimi rumors, la volontà di Marruganti è quella di trovare un play italiano, mentre gli americani saranno individuati negli spot di 2 e 4-5. Gli unici certi di restare ad ora sono Udom e Bucarelli, mentre anche per gli altri, a meno che non arrivino rapide offerte di rinnovo, sarà addio

 

 © Basketitaly.it – Riproduzione riservata