SERIE A2, PLAYOFF: Una grandissima Trapani batte Treviso ed allunga la serie

Davanti a pochi (ma caldissimi) tifosi, Trapani sfodera una prestazione pressochè perfetta, ed allunga la serie almeno fino a gara4. Partita di grande spessore per gli orogranata, che interrompono a 14 la serie di vittorie consecutive della De Longhi.

E’ del classe 2000 Miaschi il primo canestro della partita, che dai 6.75 punisce una poco attenta difesa trevigiana. Risponde la De Longhi con i suoi lunghi ma Trapani è più concentrata ed infatti piazza subito un break di 7-0 per il 14-7. Logan spara a salve e, nonostante Renzi venga chiamato precocemente in panchina dopo i due falli commessi, Trapani riesce a restare avanti; 23-15 il punteggio al termine del primo parziale.

Nel secondo quarto la “musica” non cambia, con Trapani che attacca senza paura il pitturato, trovando buoni canestri; negli ultimi minuti, i due Usa della De Longhi, si mettono però in ritmo, e con una paio di giocate spettacolari, tra cui un crossover di Burnett su Nwohuocha di rara fattura, riportano i veneti a -2 (42-40). Una tripla di Ayers sulla sirena ristabilisce però due possessi di distanza tra le due squadre: 47-42 a metà partita.

Nel terzo quarto, i siculi continuano ad esprimere un basket eccezionale, e si portano addirittura sul +16 (massimo vantaggio). La De Longhi, con delle giocate del solito Burnett (unico giocatore che riesce a trovare il canestro con continuità), si riporta però sotto, e chiude il quarto a -9.

All’inizio dell’ultimo periodo, gli attacchi continuano a prevalere sulle difese, fino a che Treviso non aumenta la pressione sui portatori di palla, recuperando palloni e trasformandoli in canestri; a 1 minuto dalla fine, una tripla di Logan fissa la parità a quota 85, ma nel possesso successivo la difesa della De Longhi dimentica Pullazzi che, libero nel cuore dell’area, appoggia per il +2. Menetti chiama timeout me nell’azione decisiva la palla non arriva tra le mani di Logan, come era stato chiesto dal coach, ed Imbrò è costretto a forzare da tre; primo ferro. Pullazzi va a rimbalzo e, dopo essere stato mandato in lunetta dalla De Longhi, con un 2/2 chiude la pratica e porta la serie sul 2-1.

Chiave della partita è stata senza dubbi la poca attenzione da parte della De Longhi in fase difensiva. 89 punti subiti sono decisamente troppi.

Per i veneti top scorer dell’incontro è stato Matteo Imbrò, con 19 punti, mentre per Trapani il migliore è Ayers a quota 19.

Domenica, alle 18.00, la De Longhi è chiamata quindi ad una reazione.