A2 Playoff – La presentazione dei quarti di finale

Biella

Mercoledì 8 maggio si sono disputate le gare-5 degli ottavi di finale dei playoff di Serie A2 Old Wild West. Il verdetto di ogni “bella” ha sancito il totale rispetto del fattore campo. Perciò, De’ Longhi Treviso, Bergamo Basket, Zeus Energy Group Rieti, Remer Treviglio ed XL Extralight Montegranaro hanno staccato il pass per i quarti di finale, raggiungendo Benfapp Capo d’Orlando, Edilnol Pallacanestro Biella e Tezenis Verona.

Benfapp Capo d’Orlando – Edilnol Pallacanestro Biella

La Benfapp Capo d’Orlando, che ha chiuso il girone Ovest a quota 40 punti, affronterà l’Edilnol Pallacanestro Biella. Il roster dei siciliani è lungo in ogni reparto e può contare sull’affiatato duo statunitense, TricheParks. Inoltre, l’innesto – a ridosso della post-season – di Trapani ha dato ulteriore profondità agli uomini di coach Sodini, sopperendo all’assenza pesante del lungodegente, Jacopo Lucarelli. Matteo Laganà è cresciuto sensibilmente nel corso dell’annata, diventando una delle principali certezze dei suoi, che vengono da una striscia di tredici vittorie consecutive tra la regular season ed il primo turno dei playoff. L’ultima battuta d’arresto è arrivata all’Hype Forum contro i i ragazzi di coach Carrea, che potrebbero dover rinunciare a Chiarastella, vedendo ulteriormente ridotte le proprie rotazioni.

De’ Longhi Treviso – Zeus Energy Group Rieti

Dopo aver avuto la meglio 3-2 contro la 2B Control Trapani, la De’ Longhi Treviso se la vedrà con la Zeus Energy Group Rieti, reduce dal successo in gara-5 contro l’Unieuro Forlì. Gli uomini di coach Rossi hanno terminato la stagione regolare al quinto posto del girone Ovest. Si tratta di una squadra solida ed esperta, dotata di americani di spessore quali Bobby Jones ed Antino Jackson, italiani importanti come Tomasini e Conti, nonché l’esterno italo-argentino Casini. Gli indimenticati ex dell’incontro sono Matteo Chillo (a Rieti nel 2016/17, ndr), Aleksa Nikolic ed Angelo Gigli. Non ci sarà tra i trevigiani Eric Lombardi, a causa della rottura del tendine d’Achille della gamba destra.

Remer Treviglio – Tezenis Verona

La Tezenis Verona incrocia nuovamente sul suo destino la Remer Treviglio, dopo aver calcato il parquet del PalaFacchetti nel 2015/16. In quell’occasione prevalsero gli uomini di coach Vertemati 74-62. Quest’anno gli scaligeri hanno ottenuto un ottimo quarto posto, superando facilmente negli ottavi di finale della post-season la Novipiù Casale Monferrato. Coach Dalmonte ha sapientemente gestito un organico talentoso, in cui spiccano il playmaker Amato, Jazzmarr FergusonMitchell Poletti. Dà ulteriore lustro ai veronesi Sacha Vujacic (16 punti di media, ndr). Sono da verificare giorno per giorno le condizioni del capitano dei padroni di casa, Andrea Pecchia.

XL Extralight Montegranaro – Bergamo Basket

La XL Extralight Montegranaro incrocerà nel secondo turno dei playoff il Bergamo Basket, che tocca il punto più alto della propria storia. Invece, i marchigiani hanno raggiunto i quarti di finale anche la scorsa annata. Questa sfida sta diventando una classica: cinque precedenti nelle ultime tre stagioni. Entrambe le squadre ci arrivano dopo aver sudato le proverbiali sette camicie negli ottavi di finale. Coach Pancotto avrà il roster a completa disposizione. Infatti, dovrebbe recuperare il regista Traini. Invece, l’unico dubbio dei gialloneri verte sulle condizioni di Brandon Taylor, che verrà valutato giorno per giorno.