Home A2 Marini e Monaldi trascinano la GeVi Napoli, Eurobasket Roma battuta a domicilio 83-72
Marini e Monaldi trascinano la GeVi Napoli, Eurobasket Roma battuta a domicilio 83-72

Marini e Monaldi trascinano la GeVi Napoli, Eurobasket Roma battuta a domicilio 83-72

0

Atlante Eurobasket Roma – GeVi Napoli 72-83 (14-18; 38-39; 52-67)

Voleva partire con il piede giusto in campionato, la GeVi Napoli, e ci è riuscita, imponendosi 83-72 all’esordio sul campo dell’Eurobasket Roma al termine di un incontro equilibrato solo nel primo tempo.

Sacripanti è costretto a rinunciare a Mayo: al suo posto Marini, con Monaldi, Lombardi, Parks e Zerini a completare il quintetto di partenza.

Roma risponde con Olasewere, Romeo, Bucarelli, Cepic e Gallinat.

Zerini apre le marcature, ma esce presto dalla partita con 2 falli in 3 minuti; Roma rintuzza i primi tentativi di fuga della GeVi, ma l’ingresso di Sandri ed Uglietti consente agli azzurri di alzare il volume in difesa.

Arrivano inevitabilmente punti facili in contropiede: Lombardi, Iannuzzi e Sandri portano il vantaggio di Napoli in doppia cifra (7-18), ma gli uomini di coach Pilot rispondono con un parziale di 7-0, chiudendo il primo quarto sotto di 4 punti (14-18).

Roma parte meglio anche nel secondo parziale e Galinat firma il sorpasso con una tripla (20-18), Fanti con un altra tripla porta i padroni di casa addirittura sul +7 (25-18), costringendo Sacripanti a chiamare timeout per arginare il travolgente parziale di 18-0.

Uglietti trova il primo canestro napoletano dopo 5 minuti del secondo tempo, e il match prosegue sul filo dell’equilibrio con Lombardi che trova la tripla del -1 (32-31); uno spettacolare tap-in di Sandri sulla sirena manda Napoli all’intervallo lungo avanti di una lunghezza (38-39).

A inizio ripresa si rivede Zerini, che segna subito 4 punti in fila: la palla circola finalmente in modo fluido in casa Napoli, ed il +8 (44-52) è una naturale conseguenza.

Roma prova ad aggrapparsi al corpaccione di Olasewere, ma è ancora Zerini a riportare Napoli sopra di 10 (46-56); gli azzurri dilagano con Marini, Monaldi e Parks, toccando il massimo vantaggio sul +18 (49-67) e chiudendo il terzo quarto sul +15 (52-67) grazie alla tripla di Fanti.

Monaldi apre l’ultimo quarto con 5 punti di fila e Napoli vola sul + 20 (52-72), Roma stavolta accusa il colpo, e gli azzurri controllano agevolmente, togliendo troppo presto il piede dall’acceleratore ma chiudendo comunque 83-72.

La GeVi ha avuto il merito di non scomporsi di fronte al parziale di 18-0 che aveva ribaltato il match a cavallo dei primi due quarti, riuscendo alla lunga a far valere il maggior tasso tecnico del proprio roster.

Coach Sacripanti può essere soddisfatto dalle prestazioni del suo gruppo di italiani, in una serata nella quale oltre a dover rinunciare a Mayo, ha ricevuto pochissimo da Parks, limitato dai falli, apparso nervoso ed autore di soli 3 punti in 19 minuti.

Eccellenti al contrario le prestazioni dei due esterni “Made in Italy”, Marini (miglior realizzatore del match con 25 punti ed 8/15 dal campo) e Monaldi (16 punti, 5 rimbalzi e 3 assist per il capitano).

Importante segnalare anche l’impatto di Zerini (10 punti e 4 rimbalzi), a lungo in panchina per falli nel primo tempo ma decisivo nel parziale del terzo quarto che ha deciso l’incontro.

Napoli è attesa ora dall’esordio in casa contro Latina sabato prossimo, mentre l’Eurobasket sarà impegnata domenica sul parquet della Tramec Cento.