A2 Playoff – Cos’è accaduto nelle gare-3 dei quarti di finale?

Massimiliano Menetti

Giovedì 16 e venerdì 17 maggio si sono disputate le gare-3 dei quarti di finale dei playoff di Serie A2 Old Wild West. Le affermazioni esterne appartengono alla Benfapp Capo d’Orlando ed alla De’ Longhi Treviso, che chiudono le rispettive serie sul 3-0, andando alle semifinali. Sugli altri parquet prevale la legge del fattore campo con margini rassicuranti.

Edilnol Pallacanestro Biella – Benfapp Capo d’Orlando 76-78

All’Hype Forum va in scena un incontro vietato ai deboli di cuore, in cui la Benfapp Capo d’Orlando ha la meglio al fotofinish contro l’Edilnol Pallacanestro Biella 76-78 grazie al semigancio mancino di Joe Trapani, che permette ai biancazzurri di chiudere la serie sul 3-0. Gli uomini di coach Sodini rimangono imbattuti nella post-season, inanellando il sedicesimo successo consecutivo al termine di un match combattuto ed equilibrato fino allo scadere. Sugli scudi il maestoso, Brandon Triche, che totalizza 32 punti (5/10 da 3, ndr) e 6 assist. In doppia cifra anche Jordan Parks (13).

Zeus Energy Group Rieti – De’ Longhi Treviso 85-90

La De’ Longhi Treviso sbanca il PalaSojourner, imponendosi contro la Zeus Energy Group Rieti 85-90 e staccando il pass per le semifinali. Buon avvio degli ospiti, che vanno sul 5-6 grazie al gioco da quattro punti di Alviti, il quale è un costante pericolo dal perimetro per la difesa laziale (10-14). Al 10′ i veneti inseguono 19-18 grazie alla bomba dell’ex Chillo. All’inizio del secondo periodo i padroni di casa toccano il massimo vantaggio (27-23), costringendo coach Menetti a chiamare timeout. Le prodezze dall’arco di Imbrò e Burnett impattano sul 29-29. Si va all’intervallo lungo sul 41-50 col 2/2 ai liberi di Tessitori. Al rientro sul parquet gli uomini di coach Menetti innalzano l’intensità difensiva, conducendo al 30′ sul 58-68. Nell’ultimo quarto Toscano e Casini illudono i propri tifosi. Nel finale gli ospiti gestiscono il ritmo della sfida, chiudendo la serie sul 3-0.

Tezenis Verona – Remer Treviglio 72-62

La Tezenis Verona fa sua gara-3 dei quarti di finale, passando a condurre 2-1 nella serie. La partita è estremamente combattuta per tre periodi. I gialloblù di coach Dalmonte pigiano il piede sull’acceleratore nell’ultimo quarto, recuperando ben cinque lunghezze di svantaggio alla Remer Treviglio ed andando a chiudere le ostilità sul +10. Altra, ottima, prova corale dei veronesi, testimoniata dai cinque elementi che terminano in doppia cifra (Severini, Udom, Ferguson Candussi e Poletti, ndr).

Bergamo Basket – XL Extralight Montegranaro 86-77

Pur essendo privi di Taylor, i gialloneri di coach Dell’Agnello battono in gara-3 del secondo turno dei playoff l’XL Extralight Montegranaro 86-77, andando sul 2-1 nella serie. I padroni di casa offrono una prestazione di enorme sostanza, pur cominciando malamente. I bergamaschi trovano la via giusta per vincere, aiutati da un ultimo periodo micidiale. Negli ultimi dieci minuti refertano 29 punti, insaccando sei triple in rapida successione per forzare la resa degli ospiti, apparsi vivaci nel primo tempo, ma un po’ spenti nella ripresa. Su tutti splendono i lunghi, Fattori e Benvenuti, autori di 20 punti a testa, supportati da un Roderick in formato deluxe (tripla-doppia da 18 punti, 15 rimbalzi e 10 assist, ndr).