A2 Ovest – Siena dura un tempo, Casale dilaga nel terzo quarto e raggiunge Bergamo in testa

Foto: ufficio stampa Junior Casale

Sprazzi di abbagliante bellezza cestistica illuminano il Palaferraris e accecano Siena, prima ferita dall’infortunio di Marino a inizio primo quarto, quindi incenerita dai contropiedi rossoblu nel terzo periodo. La scavigliata del tatuatissimo play titolare, nelle prime battute del match, si rivela un’evenienza ben più nefasta di quanto fosse sembrato nel primo tempo. Quando la truppa di Moretti, subito un parziale di 16-2 nel primo quarto che aveva mandato Casale col vento in poppa (26-17), aveva ricucito e superato nel secondo (36-37), grazie all’energia della panchina e un Prandin chirurgico da oltre l’arco (9 punti con 3/3 dai 6.75). Senza Martinoni gravato di due falli, il gioco rossoblu, da spumeggiante si faceva incerto e confuso. Aggrappata a Pinkins, totem capace di creare canestri dal nulla o di prendersi utili falli, la Novipiù manteneva la testa di un nonnulla, prima di un poderoso finale di tempo, dove armava il suo fulmineo contropiede con le triple di Denegri e Valentini, che fissavano il punteggio sul 46-37 alla sirena e fungevano da preambolo ai fuochi pirotecnici della terza frazione. Qui Siena spariva dal campo, con Poletti e Pacher rimbalzati sotto canestro e Tinsley a guidare, abilissimo burattinaio, un quintetto che in campo aperto sa viaggiare a velocità sconsiderate. L’intesa Pinkins-Martinoni produceva allora voragini, la fuga alla Speedy Gonzalez di Musso fruttava il +19 e Tinsley appena dopo scavallava i 20 punti di margini (67-45). Le morbide mani di un sempre più sicuro Valentini e la nuova tripla in chiusura di tempo di Denegri, lievitato nelle ultime due gare, mandava in ghiaccio la partita anzitempo (76-50). La Junior non si fermava neanche negli ultimi 10’, con i titolari a riposo e una panchina, guidata da un ferocissimo Battistini e uno spiritato Cattapan, a prendersi gli applausi per una condotta esemplare: invece di lasciar giocare Siena, la stringeva in una morsa durissima, superando le trenta lunghezze di vantaggio e costringendo Moretti a un time-out per evitare un distacco epico. L’apparizione di tutti gli under di Casale sul parquet chiudeva in un clima di festa una partita a due facce: equilibrata e incerta per 20’, uno show a senso unico dopo l’intervallo.

Se Pinkins si conferma un giocatore di livello superiore, dotato di un repertorio di colpi variegato, difficilmente propenso alla forzature e rassicurante nello sbloccare le situazioni di attacco più ostiche, e Martinoni esce a ogni partita più rafforzato dal suo ruolo di centro focale del gioco casalese, a crescere esponenzialmente è la qualità difensiva. Le svagatezze contro Latina e Cassino durano lo spazio di un quarto, il secondo, cui si contrappone un secondo tempo di terrificante risolutezza nel chiudere le porte dentro e fuori l’area: 23 i punti concessi ai toscani nella ripresa, Poletti cancellato dal campo, Morais non pervenuto, Pacher unico in doppia cifra (13) ma anche lui ben al di sotto dei suoi standard. Per Moretti, al di là dell’infortunio di Marino che ha avuto un peso specifico molto alto, c’è da riflettere per il crollo mentale del secondo tempo, impensabile visto come la ON Sharing aveva giocato fino a quel momento.

Novipiù Casale Monferrato – ON Sharing Mens Sana Siena 90-60 (26-17, 20-20, 30-13, 14-13)
Novipiù Casale Monferrato: Kruize Pinkins 21 (7/9, 1/3), Bradley glen Tinsley 13 (3/4, 2/5), Niccolò Martinoni 13 (4/9, 0/0), Leonardo Battistini 12 (1/5, 2/4), Bernardo Musso 11 (3/4, 1/3), Fabio Valentini 8 (1/2, 2/6), Davide Denegri 6 (1/3, 1/4), Luca Cesana 4 (2/3, 0/4), Riccardo Cattapan 2 (1/2, 0/0), Federico Banchero 0 (0/1, 0/1), Niccolò Lazzeri 0 (0/0, 0/0), Duccio Galluzzi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 21 – Rimbalzi: 44 11 + 33 (Kruize Pinkins 9) – Assist: 23 (Kruize Pinkins, Bradley glen Tinsley 4)
ON Sharing Mens Sana Siena: A.j. Pacher 13 (2/3, 2/5), Roberto Prandin 10 (0/5, 3/4), Mitchell Poletti 9 (3/9, 1/3), Carlos Morais 6 (1/8, 1/6), Alex Ranuzzi 6 (2/2, 0/0), Todor Radonjic 6 (0/2, 2/4), Giacomo Sanguinetti 4 (0/2, 1/3), Leonardo Ceccarelli 4 (1/2, 0/0), Tommaso Marino 2 (1/1, 0/0), Ion Lupusor 0 (0/1, 0/4), Janko Cepic 0 (0/1, 0/1), Andrea Del debbio 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 13 – Rimbalzi: 36 8 + 28 (Mitchell Poletti 8) – Assist: 16 (Giacomo Sanguinetti 3)