A2 Ovest – Casale, lunga è la notte: anche Trapani passa al Palaferraris

fabio-di-bella-casale-2016-10-02

Non ha fine la crisi di Casale, respira un po’ di ossigeno Trapani. Questo il verdetto della nervosa serata del Palaferraris, che ha visto destreggiarsi alla meno peggio fra le lacune del periodo due squadre in evidente stato di difficoltà. Ne esce meglio l’ospite siciliana, più lineare nella conduzione del confronto, brava a cambiare sistema di gioco quando il dioscuro Renzi, devastante nei primi due quarti (già 16 punti all’intervallo), viene finalmente contenuto con acume dalla difesa casalese. La Junior invece si scioglie una volta toccato il massimo vantaggio in apertura di terza frazione (48-38), segnando solo 27 punti in tutta la ripresa. Nel finale punto a punto – Ganeto impatta a quota 63 a 3’ dal termine – la Novipiù sbaglia scelte e conclusioni, non approfittando nemmeno di qualche piccolo regalo dei siciliani, che dalla lunetta sigillano la vittoria sul 69-72. Decisivo nell’ultimo periodo Ganeto (20+6 rimbalzi), che con le sue triple mette a nudo la disattenzione dei piemontesi sugli esterni; suoi i canestri della rimonta, che assieme ai molti contropiede frutto delle perse dei padroni di casa ridanno slancio agli uomini di Ducarello. Le cifre del plus/minus condannano gli statunitensi di Casale Monferrato, anche oggi deficitari nell’apporto al gioco e nelle conclusioni: -8 Tolbert (10 punti), -14 Emegano, top scorer juniorino grazie a un discreto finale (14), vanificato però dalla palla persa sul tiro del possibile pareggio.

La gara rimane in mano ai siciliani per quasi tutti i primi due quarti, senza che il vantaggio vada mai oltre i sei punti. La svolta, con Tomassini e Di Bella ad alternarsi in regia con poco successo – meglio il secondo del primo, comunque – e il solo Martinoni a brillare veramente (chiuderà con 13 punti, 4 rimbalzi e un recupero, limitato dai falli nella ripresa), arriva con l’ingresso dei ragazzi del ’96 Bellan e Severini. Nel quintetto con Martinoni e i due playmaker il gioco inizia a fluire con un minimo di armonia, così che sulla magia da metà campo di Martinoni la Junior va al riposo sul +4 (42-38). Inerzia che vale un altro 6-0 in avvio di terzo periodo e il +10. Quando Casale rallenta, la Lighthouse ci mette qualche minuto ad approfittarne, ma poi macina entrate e falli subiti e si riporta a contatto, solo ricacciata indietro a fil di sirena dal primo guizzo di Emegano per il 58-52 del 30’. L’ultimo quarto è un’agonia nella qualità del gioco, Trapani ha più calma nel gestire la situazione e porta a casa con merito il match.

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO – LIGHTHOUSE TRAPANI: 69-72 (19-19; 42-38; 58-52)

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Tolbert 10, Denegri ne, Tomassini 12, Natali, Blizzard 4, Di Bella 5, Martinoni 13, Emegano 14, Severini 5, Ruiu ne, Valentini 3, Bellan 3. All. Ramondino

LIGHTHOUSE TRAPANI: Mays 5, Costadura ne, Renzi 18, Tommasini 6, Tavernelli 3, Simic ne, Amato ne, Ganeto 20, Viglianisi 2, Filloy 6, Scott 12. All. Ducarello

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *