Home A2 A2 - Girone Rosso Adriano Vertemati: “Grazie Treviglio. È arrivato il momento di salutarsi e certamente non è facile”.
Adriano Vertemati: “Grazie Treviglio. È arrivato il momento di salutarsi e certamente non è facile”.

Adriano Vertemati: “Grazie Treviglio. È arrivato il momento di salutarsi e certamente non è facile”.

0

Dopo nove anni avete imparato a conoscermi… non sono il tipo da lettere.
È arrivato il momento di salutarsi e certamente non è facile. Anzi,è difficilissimo.

Più che un saluto però ora mi preme dire GRAZIE.

GRAZIE alla Blu Basket Treviglio. Al club, rappresentato magistralmente dai suoi Soci, con i quali ho sempre avuto un bellissimo rapporto, fatto di rispetto e stima reciproci. Grazie per avermi scelto e riscelto non so più quante volte, per avermi supportato nelle difficoltà del percorso ed avermi dato l’importanza che un allenatore sogna di avere in un club sportivo. Con una menzione speciale a Massimo e Clyde che hanno visto in me qualcosa durante quel pranzo a Bergamo più di 9 anni fa ed hanno continuato a vederlo ogni giorno… io l’ho sentito e lo sento tutt’ora.

Grazie anche per avermi lasciato andare, rispettando l’uomo prima ancora del professionista. Non lo dimenticherò.

GRAZIE al mio staff. Quasi invariato per 9 anni, con una menzione speciale al mio più fedele collaboratore Mauro, grande uomo e grande allenatore. Grazie per la fiducia incondizionata, il tempo (tantissimo) vissuto insieme, la sopportazione e soprattutto per la qualità del vostro lavoro. Porterò un pezzo di voi via con me.

GRAZIE ai giocatori che ho allenato in queste stagioni. Dal primo all’ultimo, dal più giovane al più esperto. Con una menzione particolare a Tommy e Lele, per avermi fatto sentire spesso meglio di quello che sono ed averlo trasmesso agli altri. Fondamentale. Grazie a tutti ragazzi, per esservi fatti spingere ogni giorno al limite, non è da tutti.

GRAZIE a tutti i collaboratori della società. Da Rossella a Silvano, passando da Armando e Paolo fino all’ultimo arrivato Vittorio. Ho sorriso poco, lo so. Ma ho sempre apprezzato il vostro lavoro e la vostra passione al nostro servizio.

GRAZIE al nostro pubblico. Tutto. Senza di voi avremmo vinto metà delle partite. L’atmosfera al palazzo negli anni è diventata sempre più magica e di questo dovete essere orgogliosi. Grazie per aver capito che persona sono e per non avermi chiesto qualcosa che non potevo dare. Siete stati fantastici, anche in trasferta.
La squadra è vostra. Spero di averla trattata bene in questo periodo. L’ho fatto ricordandomi sempre che dovevo rispetto a tutti voi.

Infine GRAZIE a Treviglio. Alla città, all’ambiente, alle persone. È il luogo dove è nata mia figlia Alessandra e dove continuerà a crescere. Grazie per l’educazione e la riservatezza. Per lo stile di poche parole e molti fatti…come me. Ecco perché mi sono sentito a CASA.

GRAZIE A TUTTI

A presto.

Adriano Vertemati