Home A2 A2 - Girone Verde A2 Girone Est – Treviso a Ferrara nell’anticipo. Verona con Legnano per ripartire. Il preview della 4a giornata

A2 Girone Est – Treviso a Ferrara nell’anticipo. Verona con Legnano per ripartire. Il preview della 4a giornata

0

marco crespi, siena

Quarto turno di A2 (Girone Est),  spezzato nella due giorni di sabato 24 e domenica 25 ottobre, con ben 2 anticipi, mentre nelle gare domenicali sfide molto ma molto affascinanti, alcune delle quali importantissime per quanto riguarda la zona salvezza, anche se siamo solamente agli inizi.

Prima gara in programma sarà quella tra la Bondi Ferrara e Treviso, in diretta su Sky Sport sabato alle 19:00: fondamentale per gli estensi invertire il trend negativo delle ultime settimane, oltre a rasserenare un po’ l’ambiente societario dopo le dimissioni del DS Ebeling, mentre rumors di mercato danno  alla ricerca di un lungo e in queste ultime ore è circolato insistentemente il nome di Ivica Radic, tagliato dalla Fortitudo nelle ultime ore; gli ospiti, gasati dal primo posto, in coabitazione con Mantova proveranno a fare lo scherzetto a Rush e compagni.

 

A Verona (data l’indisponibilità del PalaBam) match tra Mantova e gli Sharks di Roseto: lombardi partiti a razzo e lanciatissimi verso i primi posto, con alle spalle un filotto di tre vittorie e i recuperi di Hurtt e Simms, per gli ospiti altra gara difficilissima, ma con Brescia sono arrivati i primi due stagionali per motivare ancor di più Marini e soci; Roseto priva di Allen, stop di almeno due settimane, ma dovrebbe recuperare Ferraro.

A Imola, gara tra l’Andrea Costa e Chieti: i padroni di casa dopo, un avvio importante, hanno rallentato nell’ultima contro Trieste, complice anche le non perfette condizioni fisiche di alcuni atleti, per gli ospiti esordio col botto cinque giorni fa di Lilov, chiamato a sostituire temporaneamente Abbott, mentre Casini è sempre un’ipotesi.

La Tezenis riceverà tra le mura amiche del PalaOlimpia Legnano: tornare a vincere per i veneti dopo lo stop bolognese della settimana scorsa, contando di recuperare offensivamente sia Ricce che Spanghero; tra le file dei Knights grande opportunità di mettersi in mostra e fare bene contro una “big”, puntando come sempre sull’energia del Raivio-Frassineti.

Occhio al match salvezza tra Jesi e la Matera: i marchigiani, tornati a vincere contro Recanati, vogliono assolutamente dare continuità al progetto Lasi, tra le file lucane grande opportunità di riscatto dopo il ko con la De’Longhi. Gara tra due squadre a cui piace molto correre, e con esterni capaci di far saltare gli schemi in qualunque momento, Santiangeli e Greene da una parte, Guarino e Okoye dall’altra.

Match affascinante, tra due nobili decadute della Massima Serie, quella tra Trieste e Bologna: i padroni di casa, 2 punti in campionato, fino ad ora hanno avuto un cammino altalenante, ma vengono da una vittoria e ritrovare il PalaRubini sarà fondamentale per i ragazzi di Dalmasson;  per gli ospiti ultima gara del croato Radic prima del rientro di Ed Daniel, e prendersi i primi punti in trasferta della stagione. Bella la sfida tra Zahariev e Flowers.

Brescia ospita Ravenna, una delle squadre più in forma dell’ultimo periodo: i bresciani, vengono dal pesante stop di Roseto e devono assolutamente ritrovarsi e quale modo migliore davanti al pubblico amico, per gli ospiti cercare di fare l’impresa, puntando su uno dei migliori “piccoli” del campionato fino ad ora, ovvero Moe Deloach.

Due punti di vitale importanza nella gara tra la Remer Treviglio e Recanati: padroni di casa delusi dopo la sconfitta per mano di Ravenna, non voglion perder altro terreno in favore delle dirette concorrenti per la salvezza, mentre per i marchigiani, ancora a zero in classifica, è la partita crocevia del torneo, potendo contare anche sul nuovo acquisto (e che acquisto!) Adam Sollazzo (arrivato al posto del partente Shane Gibson), ex Chieti e Ravenna, arrivato per dare nuova linfa offensiva ai suoi.

Basketitaly.it – Riproduzione Riservata