Home A2 A2 - Girone Verde A2 Est- Ravenna domina l’Unieuro Forlì e consolida la prima posizione

A2 Est- Ravenna domina l’Unieuro Forlì e consolida la prima posizione

0

Vittoria schiacciante dell’OraSì Ravenna che controlla la partita sin dal primo minuto. I giallorossi confermano l’imbattibilità casalinga e rimangono soli in vetta alla classifica con +4 dalla seconda. Forlì perde il secondo derby e finisce la striscia positiva di vittorie.

Inizio di partita confuso in entrambe le metà campo, con tanti errori. Il primo canestro arriva dopo 3 minuti e porta la firma di Giddy Potts. Forlì è subito costretta ad inseguire, i due giochi da tre punti di Bruttini contengono l’emorragia. La tripla di Giacchetti a un minuto dalla fine permette ai biancorossi di riagganciare l’OraSi, ma Jurkatamm e Potts rispondono e i primi 10 minuti finiscono 19-14.

Ravenna allunga le distanze nel secondo quarto, l’intensità in difesa dei giallorossi blocca le iniziative offensive del team forlivese che segna i primi punti dal campo dopo oltre 6 minuti. Bruttini è l’unico che riesce a portare punti alla sua squadra, Chiumenti ha difficoltà a reggere il confronto. Sale in cattedra Thomas che schiaccia il +13 e mostra i muscoli.

Nel secondo tempo Ravenna mantiene l’intensità, le facce dei forlivesi non sembrano quelle giuste per una rimonta. Thomas mette la tripla del 50-34. Marini e Bruttini siglano un mini parziale di 7-0 che permette all’Unieuro di respirare, ma l’OraSì dimostra ancora una volta la propria solidità e ricaccia indietro gli avversari. Forlì soffre la prestazione assente di Watson, protagonista la settimana scorsa nel derby contro Imola.

Capitan Marino apre l’ultimo quarto con un gioco da 3 punti, e Ravenna dilaga: la squadra di casa tocca il +18 a 5 minuti dalla fine e la partita prende definitivamente una direzione. Coach Dell’Agnello chiama time out e prova spronare i suoi, ma Ravenna non cede e conduce tutto l’ultimo quarto. Per Forlì unica nota positiva le prestazioni di Bruttini e Oxilia, che non bastano a raddrizzare il match. I tifosi saltano sugli spalti cantando “salutate la capolista”, entusiasti per la vittoria del derby.

Partita estremamente intensa, giocata con molta fisicità da entrambe le squadre. Ravenna si conferma meritatamente prima in classifica.

OraSì Ravenna – Unieuro Forlì 86-73 (19-14, 23-16, 18-21, 26-22)

OraSì Ravenna: Charles Thomas 20 (5/6, 2/5), Giddy Potts 16 (3/4, 2/8), Tommaso Marino 13 (1/3, 3/7), Kaspar Treier 10 (4/5, 0/0), Alberto Chiumenti 7 (3/4, 0/0), Marco Venuto 6 (1/2, 1/6), Luigi Sergio 5 (1/3, 0/2), Mikk Jurkatamm 5 (1/3, 1/4), Fadilou Seck 3 (1/1, 0/0), Matteo Zanetti 1 (0/0, 0/0), Elia Bravi 0 (0/0, 0/0), Simone Farina 0 (0/0, 0/0). Coach: Cancellieri

Unieuro Forlì: Davide Bruttini 17 (5/6, 0/1), Jacopo Giachetti 16 (4/5, 2/6), Pierpaolo Marini 11 (3/6, 0/4), Tommaso Oxilia 11 (2/4, 1/2), Erik Rush 9 (2/6, 1/6), Lorenzo Benvenuti 7 (1/4, 0/1), Maurice Watson jr 2 (1/3, 0/3), Danilo Petrovic 0 (0/0, 0/1), Luca Campori 0 (0/0, 0/0), Kaspar Kitsing 0 (0/0, 0/0), Samuel Dilas 0 (0/0, 0/0), Federico Cinti 0 (0/0, 0/0). Coach: Dell’Agnello