Home A2 A2 - Girone Rosso Playoff Adecco Gold – Torino vince anche gara 4 contro una Biella mai doma e passa in semifinale

Playoff Adecco Gold – Torino vince anche gara 4 contro una Biella mai doma e passa in semifinale

0

PMS Manital Torino VS ANGELICO Biella gara 3 - Mancinelli PMSTorino supera Biella anche in gara 4 e stacca il pass per la semifinale contro Trento dopo un’ autentica battaglia di 40 minuti per 84 a 79 grazie ad un ultimo periodo giocato quasi alla perfezione, rimontando anche da – 13.

Amoroso si è caricato la squadra sulle spalle quando in tanti pensavano che si sarebbe tornati a Biella ed ha segnato 13 dei suoi 21 punti nell’ultima decina (30 a 14 il parziale).

 

Una partita opposta rispetto a quella vista 48 ore fa, con i ragazzi di Corbani che spaccano subito in due il match grazie a Damian Hollis, che segna 12 dei primi 16 punti ospiti e con una Torino che perde la fluidità di gara 3. Per lui ci sarà anche un terzo quarto da antologia da 14 punti (32 alla fine ma nessuno nei momenti caldi).

Nel secondo quarto entra in scena il secondo protagonista della partita per i gialloblù: Eric Lombardi con canestri ed una stoppata clamorosa inflitta a Bowers permette l’allungo sul 34-24, mentre dall’altra parte prova a rispondere capitan Evangelisti (top scorer  in casa Manital con 24 punti di cui 16 nel primo tempo) che insieme a Mancinelli piazza un 9 a 2 in chiusura di tempo che si rivelerà preziosissimo per il 37-40.

L’intensità pazzesca della difesa di Biella non scende neppure al rientro e permette di allungare il vantaggio fino a +14 con la rubata di Voskuil. Pillastrini si infuria per il gioco individuale dei suoi ragazzi, che si infilano nelle trappole preparate da Corbani. L’unica giocata corale del periodo è trasformata infatti da Bowers in tre punti sulla sirena che danno ancora speranza (54-65 al 30′).

Ma Amoroso non ha nessuna intenzione di giocare una gara 5 contro avversari così tignosi: con la tripla fontale del 59-67 sveglia i compagni che ritrovano ritmo in attacco e cambiano marcia. Adesso sotto il canestro biellese si arriva e prima Amoroso e poi Evangelisti servono assist indescrivibili che vengono trasformati da sotto (9 a 0 di parziale) per il pareggio a quota 67.

La banda di Corbani ha cuore e con Infante rimette la testa avanti: Steele firma dai 6.75 il primo vantaggio (70-69) facendo partire la corrida degli ultimi tre minuti. Prima Torino vola sul +3 con due perle di Amoroso in trance agonistica a cui risponde Voskuil (7/20 al tiro) che pareggia a 76.

Sul più bello il sogno dei rossoblù svanisce complici due palle perse consecutive convertite in una schiacciata da Mancinelli (19 alla fine e tanta intensità) e in una tripla di Bowers che pone fine alla stagione di Biella (81-76), anche perchè non trema dalla lunetta la mano di Evangelisti e Mancinelli.

Dopo la partita gli animi si scaldano più del dovuto e volano spinte e schiaffi fra Voskuil ed Amoroso, che per alcuni attimi fanno salire la tensione alle stella, rovinando quella che è stata una partita che i 4000 del Ruffini non dimenticheranno in poco tempo.

Biella alla fine ha avuto da tre Uomini (Lombardi, Voskuil e Hollis) 71 dei 79 punti finali, dato con cui è semi impossibile vincere, anche se ha rischiato di smentirlo fino all’ultimo secondo 

Mvp:Amoroso nel momento in cui tutto sembrava perduto raccoglie le energie e accende la miccia trovando il modo di far male in ogni modo alla difesa di Biella.

Tabellino Torino-Biella 84-79 (17-25; 37;40 54-65)

Torino:Mancinelli 19, Evangelisti 24, Amoroso 21, Steele 7, Bowers 8, Baldasso,Sandri 5, Gergati ne. Coach Pillastrini

Biella: Chillo, Lombardi 17, Berti 2, Voskuil 22, Hollis 32, Murta, Raspino, Infante 6, De Vico, Bloise. Coach Corbani