Home A2 A2 - Girone Rosso LNP, domani il Consiglio Federale: campionato unico o ancora distinzione tra Gold e Silver?

LNP, domani il Consiglio Federale: campionato unico o ancora distinzione tra Gold e Silver?

0

Lewis PMS

Nel weekend che assegnerà la Coppa Italia della Beko Serie A si deciderà il futuro dell’ A2 Gold e Silver. Sabato 21 febbraio, infatti, il consiglio federale presieduto da Giovanni Petrucci si riunirà presso l’Hotel NH Touring di Milano e varerà precise indicazioni sul secondo e terzo campionato nazionale.

L’ IPOTESI – L’ipotesi che sembra essere più accredita è quella di far confluire Gold e Silver in un unico campionato che prevederà due gironi da 16 squadre ciascuno. A complicare però la situazione sono intervenute le difficoltà finanziarie di molte piazze, alcune di esse addirittura escluse o ritirate dal campionato a stagione in corso (Forlì e Veroli ne sono un esempio). Un’ A2 unica comporterebbe costi ancora maggiori che andrebbero ad aggiungersi all’obbligatorietà di un palazzetto da 2000 posti. In questo senso curiosa è l’iniziativa dell’Acmar Ravenna, capolista in A2 Silver, che ha diramato, durante il match casalingo con Chieti, un questionario per far esprimere i tifosi su una questione fondamentale: “Seguireste la vostra squadra anche lontano dal PalaCosta (che non raggiunge i famosi 2000 posti), pur di giocare l’A2 Gold?”. Ebbene, l’83% dei rispondenti si è detto favorevole a seguire i propri beniamini anche in paesi limitrofi.

L’ ALTERNATIVA – Proprio per questi motivi (logistici e finanziari) la Federazione starebbe pensando ad un’alternativa al campionato unico. La soluzione potrebbe essere un torneo che manterrebbe la distinzione tra Gold e Silver. Nella seconda serie andrebbero a confluire la retrocessa dalla LegaA, le migliori 12 squadre dell’attuale Gold (tranne la promossa in massima serie) e le prime 4 della Silver; mentre nella terza serie le ultime due della Gold (13^ e 14^), le squadre classificate dal 5° al 15° posto della Silver e le quattro promosse dalla B.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata