Una Expert da urlo stende l’Orlandina e (ri)sogna i PlayOff

 PMS Manital Torino vs AZZURRO Expert NapoliUn’ottima Napoli si impone sull’Upea Capo d’Orlando al termine di una bella gara, nella quale gli uomini di coach Bianchi hanno messo in mostra carattere e personalità, come mai prima d’ora nella stagione. Sugli scudi il duo di esterni composto da Ceron (21 punti, con il 60% dal campo, 6 recuperi e 7 falli subiti) e Malaventura (23 punti, con il 63% dall’arco), oltre ad un ottimo Brkic capace di metterne 17. La pattuglia di italiani ha sopperito alle solite lacune di Black e ad un Weaver novello Penelope, sempre pronto a disfare in pochi attimi tutto quello di buono costruito in precedenza.

Per gli ospiti bene Nicevic (22+6 rimbalzi), ripresosi dopo le amnesie difensive dei primi minuti e sufficiente Mays, anche lui con 22 canestri realizzati ma con percentuali non brillanti.
Inizio di marca partenopea con Brkic che fa ammattire Nicevic. L’ex Brescia sfodera tutto il suo repertorio offensivo, fatto di triple (ben 3) e giri dorsali che fanno ammattire il suo diretto avversario. Spinta dai punti del suo lungo la Expert si porta sul 19-11 del 6′. Pozzecco ne ha abbastanza e dopo aver speso il time-out d’ordinanza, abbassa il quintetto panchinando Nicevic decidendo inoltre di mettersi a zona. Per Napoli, come sempre, cominciano i problemi nell’attaccare la difesa avversaria. L’Upea ritrova smalto e piazza un 9-0 con Mays che riaggiusta la mira dopo lo 0/4 iniziale dall’arco. Iniziano le rotazioni dei quintetti e nel gioco dei cambi è Napoli a perderci, soprattutto se al posto dello scatenato Brkic in campo c’è uno spento Bryan. L’Orlandina alza l’aggressività difensiva e sembra poter accelerare con Nicevic (31-37 al 16′), ma Napoli non si lascia intimorire e sui recuperi di Ceron e i punti di Malaventura ricuce lo strappo per andare all’intervallo lungo praticamente sulla parità. La ripresa si apre con i medesimi protagonisti della seconda frazione: Nicevic mette la firma sul parziale di 11-0 con il quale l’Orlandina vola sul + 9 (49-58 al 25′), poi di nuovo la coppia Ceron-Malaventura riporta la Expert in parità tre minuti dopo (58 pari). Per gli azzurri però iniziano problemi di falli, con Black costretto ad accomodarsi in panchina per non incappare troppo presto nel quinto fallo, imitato qualche minuto dopo da Weaver. La partita prosegue sul filo di un ‘equilibrio che Ceron prova a rompere con cinque punti di fila per il +6 azzurro, ma il solito Nicevic ci mette una pezza. A far salire ulteriormente la tensione ci si mettono anche gli arbitri, non mostrandosi decisi nel sanzionare un antisportivo di Soragna ai danni di Weaver. Prima optano per un fallo semplice, poi dopo aver messo termine al susseguente scontro verbale tra i due giocatori ritornano sui loro passi per sanzionare l’antisportivo, scatenando le ovvie proteste di Soragna, punite con un tecnico. Napoli sfrutta il vantaggio ed incrementa ancora quando, poco dopo, anche Basile evidentemente innervositosi per la vicenda precedente, incappa in un tecnico. Si arriva così agli ultimi due giri di lancette con i padroni di casa forti di un vantaggio in doppia cifra (88-78), sancito dalla tripla realizzata da un sempre più autorevole Ceron. Sembra fatta per la Expert ma due palle perse rimettono in gioco l’Orlandina, rapida a portarsi ad un possesso di distanza con Mays, lasciato inspiegabilmente libero di colpire dal perimetro. Black segna in penetrazione e Nicevic gli risponde con la tripla del -2, andando a commettere subito dopo il suo quinto fallo per bloccare il cronometro a 16 secondi dalla sirena finale. Ceron dalla lunetta è glaciale e, sul possesso successivo, la stoppata di Weaver sul tiro di Mays, rende inutile anche l’ultimo tentativo di Soragna che viene respinto dal ferro.

 

Expert Napoli – Upea Capo D’Orlando 92-88 (24-23;42-43;68-68)

Expert Napoli: Malaventura 23; Allegretti 2; Black 6; Montano 3; Bryan 2; Cefarelli; Weaver 18; Brkic 17; Ceron 21; n.e. Izzo. All. Bianchi.

Upea Capo d’Orlando: Basile 10; Valenti 4; Soragna 7; Laquintana 7; Nicevic 22; Portannese 8; Mays 22; Archie 8; n.e. Busco e Strati. All. Pozzecco.

Arbitri: Migotto, Terranova e Maffei.

Note: Tiri da 2p: Napoli 23/40; Capo d’Orlando 23/38. Tiri da 3p: Napoli 10/23; Capo d’Orlando 8/21. Tiri Liberi: Napoli 16/17; Capo d’Orlando 18/22. Rimbalzi: Napoli 27 (Weaver 6); Capo d’Orlando 31 (Archie 12). Usciti per falli: Nicevic.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *