fbpx

Torino cerca il riscatto casalingo, ma dovrà fare i conti con una rigenerata Givova Scafati

Domenica sera alle ore 18 al PalaRuffini, nell’undicesima giornata del girone Ovest di Serie A2 Old Wild West, la Reale Mutua Torino cercherà di invertire il trend negativo delle ultime partite (3 sconfitte nelle ultime 4). Dopo un convincente avvio di stagione con 4 vittorie nelle prime 5 uscite, la squadra di coach Demis Cavina è ora scivolata al settimo posto in graduatoria, seppur sempre con una partita in meno.

I torinesi affrontano uno dei peggiori avversari possibili in questo momento, la Givova Scafati; i campani hanno iniziato la stagione perdendo 5 delle prime 6 partite; il numero di partite perse non deve però trarre in inganno, in quanto in ogni sfida gli uomini di Giovanni Perdichizzi hanno venduto cara la pelle (2 sconfitte sono arrivate dopo tempi supplementari). Proprio con l’arrivo del coach siciliano a fine Ottobre, in sostituzione del dimissionario Giulio Griccioli, sono arrivate anche le prime vittorie, ed ora la squadra si presenta a questa sfida occupando la decima posizione in classifica e forte di 3 successi nelle ultime 4, con tanto di clamoroso blitz nell’ultima giornata in quel di Casale contro l’ex capolista Novipiù.

I punti forti della Givova sono sicuramente i due Usa, J.j Frazier e Deshawn Stephens; il primo è il miglior realizzatore dell’intero girone con 21,2 punti ad allacciata di scarpe; il secondo, dopo il buon inizio in quel di Bologna, sponda Fortitudo, è tornato in Serie A2, dove ha già dimostrato di poter fare la differenza 2 anni fa a Cagliari; nelle 5 partite disputate viaggia a più di 15 punti e più di 9 rimbalzi di media. Altri elementi da tenere d’occhio sono la guardia classe 1996 Riccardo Rossato, che tira in stagione col 38% da 3, il playmaker Claudio Tommasini e l’ala Nicholas Crow, alla seconda esperienza in quel di Scafati dopo quella dal 2015 al 2018.

L’incontro sarà visibile alle ore 18 su LNP TV Pass.