fbpx

Torino a valanga su Scafati per dimenticare i due ko

REALE MUTUA BASKET TORINO VS EDILNOL BIELLA / CAMPIONATO SERIE A2 LNP 2019

Le premesse con cui Torino si è presentata al match casalingo non erano delle migliori: le due sconfitte consecutive e l’infermeria piena potevano far supporre un match pieno di difficoltà contro Scafati e invece così non è stato.

Torino  si è imposta d’autorità contro Scafati, mostrando uno dei suoi volti migliori delle ultime partite disputate, riuscendo a sfruttare le caratteristiche di un roster pieno di giocatori che amano correre e di fatto ha controllato il match per tutti e 40 i minuti.

E’ bastato un inizio marchiato a fuoco dal rientrante Diop (10 punti e 4 rimbalzi al 10′) per dare la spallata che si rivelerà decisiva: il suo dominio sotto le plance fa dimenticare i problemi fisici di Pinkins e grazie al dominio sotto i tabelloni la Reale Mutua ha potuto trovare punti facili in contropiede, complice una difesa campana quanto meno accondiscendente e distrattissima.

Il parziale di 25-11 del 10′ è spiegato anche dall’avvio soft dei due americani di Scafati, che si presentavano al match da sorvegliati speciali viste le cifre e la loro pericolosità offensiva: solo nel secondo periodo, in assenza di Diop, Stephens ha provato a riavvicinare Scafati, ma Alibegovic ha spezzato ogni velleità di rimonta degli ospiti con 8 punti in un amen  che hanno riportato Torino dal +10 al 37-21 del 18′.

Nel secondo tempo Scafati non è riuscita a costruire dalla difesa alcun parziale che potesse rimettere in dubbio il risultato finale ed anzi ha continuato a soffrire anche gli attacchi a metà campo della Realee Mutua, orchestrata benissimo da Cappelletti, costretto agli straordinari visto l’infortunio al polpaccio che ha colpito Traini.

Scafati ha confermato di essere ancora un cantiere aperto, visto il recente inizio zoppicante in campionato che ha portato già alla sostituzione del capo allenatore e l’inserimento di un nuovo americano a roster, ma l’atteggiamento assunto dai giocatori nel quarto periodo giocato è senza scusanti ed ha determinato un risultato finale pesantissimo.

MVP Basketitaly.it Diop: il suo rientro era attesissimo ed ora si è capito il perchè: con lui in campo Torino ha un’altro tasso atletico ed un’altra dimensione. Diamante sempre meno grezzo.

Torino-Scafati 79-50 (25-11; 16- 17; 17-12; 21-10)

Torino: Diop 14, Alibegovic 17, Pinkins 2, Marks 17, Toscano 6, Cappelletti 7, Traini ne, Cassar, Ianuale, CAstellino Jakimovski 3, Campani 13. All:CAvina

Scafati: Markovic ne, Tommasini 8, Crow 7, Spera ne, Lupusor 4, Ammannato 5, Rossato 7, FAll, Stephens 11, Frazier 8. All:Perdichizzi