fbpx

Sigma Barcellona, Perdichizzi: “Consapevoli dei nostri mezzi e lavoriamo per crescere”

La Sigma Barcellona delle stelle domenica scorsa ha vinto la partita più importante, contro la NoviPiù Casale Monferrato, della stagione fino a questo momento portandosi a quota sei punti in classifica (sarebbero 8 considerando la vittoria, anch’essa sofferta, su Napoli). La distanza dalla vetta, occupata da Pistoia e dalla sorprendente Bologna, dista solo quattro punti ma nonostante questo l’avvio di stagione della Sigma non è stata proprio all’altezza delle aspettative. Sulla qualità dei singoli non si discute, la Sigma è senza dubbio la squadra più talentuosa dell’intero campionato ma sulla qualità del gioco ci sono ancora delle cose da limare. Il tecnico siciliano, Giovanni Perdichizzi, è intervenuto ai microni de La Gazzetta del Sud per rilasciare alcune dichiarazioni in seguito alla partita di Casale Monferrato:  “La squadra aveva voglia di fare una partita degna della nostra forza – dichiara Perdichizzi -. Sono del parere che ci siamo riusciti e la prova è da considerare più che positiva, soprattutto per quanto riguarda la difesa e l’intensità messa in campo per contrastare una squadra di certo molto forte e sicura dei propri mezzi. Non era facile, ma abbiamo interpretato la gara in modo perfetto ed avevamo la voglia e la motivazione di dare un segnale a tutto il campionato”. Nel momento di maggiore difficoltà, quando Casale è riuscita nell’impresa di risalire la china di uno svantaggio arrivato sui 20 punti, è uscito fuori il talento della squadra ma anche lo spirito di gruppo. Ed è su questo spirito che il tecnico giallorosso prosegue il suo intervento: “Abbiamo reagito di gruppo al ritorno dei nostri avversari, rimanendo concentrati senza farci sovrastare dal loro agonismo. Siamo rimasti compatti e nonostante tutto l’avremmo potuta chiudere prima se solo il canestro non avesse sputato fuori un tiro aperto da tre di Callahan. Comunque vada, non ci siamo abbattuti e nel finale abbiamo pensato di non dare punti di riferimento col quintetto in campo, riuscendo a crearci le condizioni per l’ultimo tiro di Troy Bell. Siamo consci dei nostri mezzi e lavoriamo per crescere e diventare piano piano i migliori del campionato”.

L’ultima battuta è riservata alla notizia del giorno, l’arrivo di Gianmarco Pozzecco sulla panchina dei “cugini” di Capo d’Orlando in sostituzione di Massimo Bernardi. Parole di grande fiducia da parte di Perdichizzi per il suo nuovo collega: “In un momento come questo, la scelta del presidente Sindoni di puntare su Pozzecco è la giusta iniezione di fiducia ed entusiasmo per la piazza di Capo d’Orlando. Gianmarco conosce come pochi la realtà orlandina – conclude Perdichizzi – la sua è una scelta di cuore che darà senza dubbio i frutti sperati e risolleverà l’Upea dal basso della classifica”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *