fbpx

Siena ritrova con Biella la sua faccia migliore: è quinto posto, l’Angelico saluta i playoff

Alex Ranuzzi

Si chiude con una vittoria la regular season della Mens Sana, che batte l’Angelico Biella per 99-76 ed ottiene il pass per i playoff (dove incontrerà Imola) chiudendo al quinto in virtù della sconfitta di Ferentino a Scafati e del colpo esterno di Agropoli a Tortona. Una vittoria convincente e dovuta ai tifosi che mette in mostro il vero volto dei biancoverdi, colpevolmente dimenticato sul pulman in occasione della trasferta a Ferentino (il cui peso nell’economia playoff diventa incidente): i padroni di casa partono aggressivi ed intensi, con un primo quarto ad alta produzione offensiva che indica la via al match: i biancoverdi pur orfani di Diliegro impongono la loro maggiore fisicità grazie a uno scatenato Udom, lavorando bene anche in difesa e a rimbalzo, al contrario di una Biella che ci prova timidamente con i positivi Saunders e Infante ma imbarca troppa acqua crivellata dai canestri di Bryant, Roberts e Ranuzzi, capaci di alimentare altissime percentuali dai tre punti. Ad inizio terzo periodo il baricentro difensivo degli uomini di Carrea si alza favorendo il contropiede, ma è un illusione perché Cucci e Roberts ristabiliscono le gerarchie con i padroni di casa che con concentrazione e ferocia chiudono spazi e punteggio, che nel finale recita 99-76. Siena conserva il suo quinto posto e non riesce nell’impresa di scalare ulteriormente la griglia, per Biella una sconfitta che vale l’estromissione dai playoff, superata da Casale che batte Roma in casa.

 

Il match – E’ una Mens Sana che fa fuoco e fiamme quella che scende in campo nel primo quarto: la fluidità offensiva dei biancoverdi è notevolissima, grazie a un super Bryant che veleggia velocemente verso la doppia cifra e un ritmo e una voglia ben diversa di quella mostrata a Ferentino. La supremazia fisica dei padroni di casa si esplicita anche a rimbalzo nonostante l’assenza di Diliegro, con Biella che non sfigura in attacco ma fatica enormemente a contenere l’intensità dei locali (33-23 Siena dopo 10’) Nella seconda frazione Siena è già in controllo e infarcisce il punteggio con il sempre chirurgico capitan Ranuzzi e le giocate spettacolari di Roberts; l’Angelico non sfonda nella muscolare rete difensiva dei biancoverdi, e si affida con fortune discutibili al tiro dalla lunga, non essendo particolarmente fortunata nemmeno a rimbalzo offensivo. Bryant perde troppo spesso la maniglia in regia e Ramagli lo rimpiazza con Borsato, ma per Biella la musica non cambia con Udom e Roberts che dispensano grandi gesti di atletismo e tecnica chiudendo la prima metà di gara sul 57-35 Siena. Al rientro dagli spogliatoi Biella appare più aggressiva e lesta nell’inserirsi nelle linee di passaggio e colpire in contropiede con Ferguson e Saunders: Ramagli vede i suoi cullarsi sugli allori e decide di parlarci su col time out, che in qualche modo tampona l’emoragia; Roberts e soprattutto le triple di Cucci spezzano le gambe e ricacciano indietro Biella, che prova a reagire in modo confuso trovando però una Mens Sana mentalmente di nuovo in palla (75-52 Siena dopo 30’). Siena torna a controllare con autorità le operazioni di gioco, ritrovando anche l’apporto di Bryant, che implementa il suo score: i locali gestiscono al meglio il vantaggio accumulato con l’occhio che si sposta inevitabilmente verso gli altri campi di gioco. Finisce 99-76 per i padroni di casa

 

 

Mens Sana 1871 99 – Angelico Biella 76

 

Mens Sana 1871: Masciarelli, Borsato 2, Campori, Ranuzzi 16 e 12 rimbalzi, Marini 8, Bucarelli, Udom 13 e 9 rimbalzi, Roberts 24, Bryant 27, Cucci 9. All: Ramagli

 

Angelico Biella: Ferguson 13, Banti 5, La Torre 8, Infante 13 e 8 rimbalzi, Venuto 5, Pollone, De Vico 1, Saunders 17, Pierich 14, Svoboda. All: Carrea

 

Mvp Basketitaly.it: Alex Ranuzzi (Mens Sana 1871)

 

Tiri da due: Siena 50%, Biella 35%
Tiri da tre: Siena 43%, Biella 28%
Tiri liberi: 82%, Biella 50%
Rimbalzi totali: Siena 48, Biella 32

 

© Basketitaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *